in , , ,

Al Teatro Comunale di Vicenza JAN LISIECKI 7 Maggio

Un musicista di sorprendente raffinatezza ed immaginazione” (The Boston Globe)

Teatro Comunale di Vicenza, Stagione 2017 – 2018

 

Ragazzo-immagine della stagione 2013/14, quando ancora si parlava di lui come di una stella nascente nel firmamento del pianismo internazionale, a quattro anni e mezzo di distanza il giovane artista canadese torna a Vicenza – oggi ha 23 anni – questa volta con una delle più rinomate orchestre da camera del mondo: quella Camerata Salzburg che ha casa al Mozarteum di Salisburgo e che tanto deve agli insegnamenti del grande Sándor Végh. Il piatto forte dell’evento di chiusura della stagione è il Concerto n. 1 di Shostakovich (1933). Il programma prevede: 

 

J. S. Bach, Ricercar à 6 da “Musikalischen Opfer“

… … …

D. Shostakovich, Concerto per pianoforte n. 1 in Do min. op. 35

… … …

W. A. Mozart, Concerto per pianoforte n. 9 in Mi bem. magg. “Jeunehomme Konzert”

… … …

F. J. Haydn, Sinfonia n. 48 in Do magg. “Maria Theresia”

 

QUANDO:

Lunedì 7 Maggio 2018, ore 20.45

 

DOVE: Teatro Comunale di Vicenza – Sala Maggiore
Viale Giuseppe Mazzini, 39

36100 Vicenza (VI)

 

INTERPRETI:

GREGORY AHSS, violino concertatore

JAN LISIECKI, pianoforte

KURT KÖRNER, tromba

CAMERATA SALZBURG

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Posto unico al costo di €‬ 22,00; Over 65 al costo di €‬ 16,00; Under 30 al costo di €‬ 12,00

 

Teatro Comunale di Vicenza: JAN LISIECKI

 

se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e ritiro dei biglietti scrivendo a mara.grisoni@gmail.com o telefonando al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Jan Lisiecki…

«Adoro Chopin. Ma amo molto anche Bach, Mozart, Beethoven… Certo con Chopin il legame è speciale. Io sono nato in Canada, ma la mia famiglia è di origini polacche. La prima volta che l’ho suonato a Varsavia, alla prestigiosa Philharmonic Hall, in platea c’erano i miei nonni. Era la prima volta che mi ascoltavano. E stato molto emozionante per loro e anche per me» (Corriere della Sera)

 

Il ventenne pianista canadese Jan Lisiecki registra in esclusiva per Deutsche Grammophon dall’ età di quindici anni. Il suo CD di debutto per l’etichetta tedesca includeva i Concerti per pianoforte K. 466 e K. 467 di Mozart registrati con l’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese diretta da Christian Zacharias. Tale registrazione, in lizza nel 2013 per i premi ‘JUNO Award’ nella categoria ‘Miglior registrazione di musica classica’, è stata definita proprio dal New York Times ‘limpida, lirica e sagace […] diretta, sfacciata e fresca”. La seconda registrazione per Deutsche Grammophon, pubblicata nell’ aprile del 2013, include gli Studi Op. 10 e Op. 25 di Chopin.

Apprezzato per il suo pianismo ispirato e maturo, Jan Lisiecki può già vantare numerosi riconoscimenti. Nel 2013 ha vinto un Young Artist Gramophone Award e il Premio Leonard Bernstein al Festival dello Schleswig-Holstein, nel 2011 il Jeune Soliste des Radios Francophones e nel 2010 il Révélations Radio-Canada Musique.

Nel 2012 è stato nominato Ambasciatore UNICEF per il Canada, dopo esserne stato ‘Giovane Rappresentante’ sin dal 2008.

Eventi di rilievo delle stagioni passate hanno incluso concerti con Claudio Abbado e la Mozart Orchestra, il suo debutto nella serie di abbonamento della New York Philharmonic, il debutto ai BBC Proms con Antonio Pappano e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia alla Royal Albert Hall di Londra e il suo debutto con la Philadelphia Orchestra diretta da Yannick Nézet-Séguin al ‘Bravo Vail Festival’.

Il suo debutto ufficiale nella stagione della Philadelphia Orchestra è avvenuto nell’ aprile 2014, quando ha suonato tre diversi Concerti di Mozart in una settimana.

Tra i debutti più recenti citiamo l’ Orchestra Filarmonica della Scala di Milano diretta da Daniel Harding, l’ Orchestre de Paris, l’ Orchestra della Tonhalle di Zurigo, la NHK Symphony Orchestra di Tokyo, in recital per l’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, a San Francisco, alla Wigmore Hall di Londra e con la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin nel giugno 2015.

Dalla stagione 2012/13 Jan Lisiecki è inserito nella serie ‘Junge Wilde’ della Konzerthaus di Dortmund.

Jan Lisiecki ha avuto l’occasione di sostituire Martha Argerich e Nelson Freire e si è esibito con artisti del calibro di Yo-Yo Ma, Pinchas Zukerman ed Emanuel Ax; è apparso in Armenia, Belgio, Brasile, Cina, Inghilterra, Francia, Germania, Grecia, Guatemala, Italia, Giappone, Corea, Polonia, Scozia, Svezia, Svizzera, USA e in tutto il Canada. E’ stato inoltre ospite di prestigiosi festival estivi tra cui Verbier, Radio France, La Roque d’ Anthéron, Rheingau, il Festival dello Schleswig-Holstein ed il Festival Chopin a Varsavia.

Jan Lisiecki ha registrato il suo terzo CD per Deutsche Grammophon nel settembre 2015 con l’ Orchestra dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Antonio Pappano; la pubblicazione è prevista per l’ inizio del 2016. Nel gennaio 2016 è previsto il debutto alla Carnegie Hall con la Philadelphia Orchestra diretta da Yannick Nézet-Séguin. Sono inoltre previsti i debutti con l’Orchestra di Cleveland e la Sinfonica di San Francisco, oltre a un tour con la Sinfonica di Toronto negli USA. In Germania terrà un tour delle principali città insieme alla Filarmonica di Varsavia ed inoltre apparirà come direttore/solista della Zurich Chamber Orchestra in tour, con i Concerti KV 466 e KV 467 di Mozart.

Entrambi i Concerti per pianoforte di Chopin eseguiti insieme alla Sinfonia Varsovia ed Howard Shelley sono state registrati dal vivo e pubblicati nel 2010 dal Chopin Institute di Varsavia. Questo CD ha ricevuto un premio Diapason Découverte nel maggio 2010; la rivista Diapason ha descritto Jan Lisiecki come “un virtuoso non affettato, che possiede già un pianismo virile e, soprattutto, irresistibilmente naturale”.

Diversi concerti di Jan Lisiecki sono stati trasmessi da CBC Canada, BBC e da radio austriache, francesi, tedesche, lussemburghesi e polacche, nonché dalle TV France3 e TV1 e TV2 in Polonia. Ha partecipato alla serie CBC Next! come uno dei più promettenti giovani artisti canadesi e, nel 2009, al documentario realizzato da Joe Schlesinger sulla sua vita per CBC News: The Reluctant Prodigy.

Nel maggio del 2013 la televisione tedesca ZDF lo ha ospitato nel notiziario Heute Journal.

Quando era al liceo, i dirigenti scolastici hanno deciso di farlo avanzare di quattro classi, permettendogli così di diplomarsi nel gennaio del 2011. Dal settembre del 2011 Jan Lisiecki sta studiando musica alla Glenn Gould School of Music di Toronto.

Sito ufficiale: http://www.janlisiecki.com/

 

“Jan Lisiecki (Frédéric Chopin: 3 Waltzes, Op 64; Verbier, July 2014):

“Jan Lisiecki (W. A. Mozart: Piano Concerto No. 20 in D minor, K. 466 _ Verbier Festival Chamber Orchestra. Christian Zacharias, conductor):

“Jan Lisiecki (Frédéric Chopin: Grande Valse brillante in E-flat major, Op 18; Verbier, July 2014):

“Jan Lisiecki (Robert Schumann: Piano Concerto in A minor, Op. 54 _ Orchestra of the Academy of Santa Cecilia, Rome; Sir Antonio Pappano, conductor _ Proms 2013):

“Jan Lisiecki (Frédéric Chopin: 12 Études Op.10, 12 Études Op.25 _ Deutsche Grammophon 2013):

“Jan Lisiecki (Frédéric Chopin: Nocturne in C sharp Minor (1830) – Proms 2013):

“Jan Lisiecki (IGNACY PADEREWSKI (1860-1941): Miscellanea, Op.16, No.4: Nocturne – Humoresques de Concert, Op.14, No.1: Minuet in G major; JOHANN SEBASTIAN BACH (1685-1750): Partita No.1 in B flat major, BWV 825; FREDERIC CHOPIN (1810-1849): Études, Op.10 – Nocturne in C sharp minor, Op. porth. _ Louvre Auditorium, September 2013):

… … …

 

NOTE DI PROGRAMMA E ASCOLTI…

 

«…per colmare un vuoto a causa della mancanza di grandi lavori da concerto», Dmitrij Sostakovic

 

Il Concerto per pianoforte, tromba ed orchestra d’archi n. 1 di Dmitrij Šostakovič è stato composto a Leningrado da uno Dmitri Shostakovich, all’ epoca ventisettenne, fra il 6 marzo e il 30 aprile del 1933 ed eseguita per la prima volta il 15 ottobre dello stesso anno alla Sala Filarmonica di Leningrado dall’orchestra locale diretta da Fritz Stiedry (1883-1968), austriaco, direttore artistico dell’Opera di Berlino tra il 1928 e il 1933, trasferitosi poi in Russia con l’incarico di direttore stabile presso la Filarmonica leningradese.

Al pianoforte sedeva l’autore, abilissimo solista (nel 1925 aveva ottenuto il secondo premio al concorso di Varsavia), mentre la tromba era suonata da Alfred Schumidt.

Il concerto, dall’organico molto particolare (così come il suo vero nome, Concerto per pianoforte con accompagnamento di orchestra d’archi e tromba), sfrutta temi e melodie tratte da opere di Beethoven (l’ Appassionata), Haydn, brani popolari come le canzoni ebree di Odessa, persino parodie della sua stessa musica originale: nell’assolo di tromba del quarto movimento egli utilizza il tema del finale da lui composto per l’opera di Erwin Dressel Il povero Colombo.

Come definito dal titolo il pianoforte è un vero protagonista e la tromba assume una parte importante ma non invadente.

Comunemente a molta musica di Sostakovic, il tono è spesso scherzoso e scanzonato.

 

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (André Previn – piano, Leonard Bermstein – conductor, William Vacchiano – trumpet. New York Philharmonic Orchestra (1962)):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Martha Argerich, piano – Philip Smith, trumpet – New York Philharmonic – Mstislav Rostropovich, conductor – April, 2005, Avery Fisher Hall, New York City):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Dmitri Shostakovich, piano – Josif Volovnik, trumpet – Moscow Philharmonic Orch. – Samuil Samosud, cond.):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Evgeny Kissin, Moscow Virtuosi, Vladimir Spivakov, live in Moscow on 27 April 1986):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Giuseppe Andaloro, piano – Gabriele Cassone, trumpet – Camerata Philharmonische Berlin):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Vienna Opera Orchestra / Georg Ludwig Jochum; – Eugene List, piano):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Maria Grinberg – Sergei Popov – USSR Radio and TV Symphony Orchestra, Gennady Rozhdestvensky – Studio recording, 1962):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Yuja Wang, Concertgebouw and Mariss Jansons):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Daniil Trifonov):

“Concerto per pianoforte n.1 in Do minore op.35” by Dmitrij Šostakovič (Ronald Brautigam, pianoforte – Peter Masseurs, tromba – Royal Concertgebouw Orchestra – Riccardo Chailly, direttore):

«Voglio difendere il diritto di ridere all’interno della cosiddetta musica seria… Quando gli ascoltatori ridono ad un concerto con musiche sinfoniche mie non sono turbato, ma, al contrario, me ne compiaccio»

 

Struttura:

Il concerto, che dura circa 25′, è formato da quattro movimenti:

Allegretto

Lento

Moderato

Allegro con brio

Gli stati d’animo comici e fortemente umoristici sono percepiti nell’ Allegretto, con una serie di episodi di carattere ironico e nell’ Allegro vivace o ancora nell’ Allegro con brio con il nervoso tema del piano, il motivo buffo dei solisti o il tema della tromba che imita ostentatamente una «perfetta» e riuscita fanfara conclusiva.

Ai temi di carattere comico fa da contrappunto una vena romantica, che è a volte sommersa o compare solo a tratti, come nel Lento centrale, nel canto solitario dei violini o nel delicato valzer del pianoforte; malinconico è il duetto tromba-pianoforte.

… … …

“Concerto per pianoforte n. 9 in Mi bem. magg. “Jeunehomme Konzert” “ by Wolfgang Amadeus Mozart (Yuja Wang):

“Concerto per pianoforte n. 9 in Mi bem. magg. “Jeunehomme Konzert” “ by Wolfgang Amadeus Mozart (Murray Perahia):

“Concerto per pianoforte n. 9 in Mi bem. magg. “Jeunehomme Konzert” “ by Wolfgang Amadeus Mozart (Mitsuko Uchida):

“Concerto per pianoforte n. 9 in Mi bem. magg. “Jeunehomme Konzert” “ by Wolfgang Amadeus Mozart (Maria João Pires):

… … …

“Sinfonia n. 48 in Do magg. “Maria Theresia”” by Franz Joseph Haydn (Vienna Philharmonic Orchestra, RICCARDO MUTI):

“Sinfonia n. 48 in Do magg. “Maria Theresia”” by Franz Joseph Haydn (Neville Marriner, Academy of St Martin in the Fields):

“Sinfonia n. 48 in Do magg. “Maria Theresia”” by Franz Joseph Haydn (The Academy of Ancient Music, Christopher Hogwood):

… … …

 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

A Brescia François-Joël Thiollier per il Festival Pianistico BS-BG 2018

Al Teatro Carlo Felice Arkadij Volodos per Beethoven Piano Concerto n. 3