in , , ,

A La Verdi Jader Bignamini per Leonard Bernstein e George Gershwin

Leonard Bernstein
Il più grande pianista tra i direttori, il più grande direttore tra i compositori, il più grande compositore tra i pianisti…un genio universale
(Artur Rubinstein)

JBignamini

23° Concerto della Stagione Sinfonica 2017

 

Dal palco de La Verdi una serata dedicata ai grandi compositori della scuola americana: Leonard Bernstein e George Gershwin. La Verdi con protagonista il brillante Direttore Jader Bignamini propone il seguente programma:

 

Leonard Bernstein, Candide, Ouverture

… … …

Fredrik Högberg, Concerto per trombone e orchestra “Kit Bone”

… … …

George Gershwin, Ouverture cubana

… … …

George Gershwin, Un americano a Parigi

 

QUANDO:

Giovedì 8 Giugno 2017, ore 20.30

Venerdì 9 Giugno 2017, Ore 20.00

Domenica 11 Giugno 2017, Ore 16.00

 

DOVE: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Largo Gustav Mahler
20136 Milano (MI)

 

INTERPRETI:

Trombone, Giuliano Rizzotto

Direttore, Jader Bignamini

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Settore A al costo di € 36,00
Settore B al costo di € 27,00
Settore C al costo di € 21,00
Settore D al costo di € 16,00

 

SETTORE A Platea dalla fila 4 alla 25; SETTORE B Balconata dalla fila 4 alla 15; SETTORE C Prime 3 file Balconata e logge e SETTORE D Prime 3 file di Platea

 

Con Associazione Ma.Ni. è possibile avere i biglietti a prezzo ridotto. Scrivere a mara.grisoni@gmail.com per ricevere informazioni oppure telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

Jader Bignamini…

Bignamini-jader-M

Scelto nel 1998 dal M° Riccardo Chailly come clarinetto piccolo dell’ Orchestra Sinfonica LaVerdi di Milano, Jader Bignamini inizia il suo percorso all’ interno dell’ Istituzione che lo vedrà passare dalle file dell’ Orchestra al podio, fino ad essere nominato nel 2010 Direttore Assistente e dal 2012 Direttore Associato.

Nato a Crema, dopo gli studi al Conservatorio di Piacenza, inizia giovanissimo a collaborare, anche come solista, con diverse Orchestre e avvia contemporaneamente l’ attività di Direttore con Gruppi da Camera, Orchestre Sinfoniche e di Enti Lirici.

Nell’ autunno 2012 partecipa per il secondo anno consecutivo al Festival MITO con la Messe Solennelle di Berlioz. Prosegue inoltre la sua intensa collaborazione con l’orchestra laVerdi dove dirige, oltre a quello inaugurale, svariati concerti con programmi lirici e sinfonici (Brahms, Cajkovskij, Glinka, Musorgskij, Prokofiev, Ravel, Respighi, Rimsky-Korsakov, Paganini, Piazzolla, Stravinskij, Vivaldi), sia a Milano che nella tournée in Russia (Cajkovskij Hall a Mosca e Glinka Philarmonic Hall a San Pietroburgo), collaborando con solisti quali Karen Gomyo, Francesca Dego, Natasha Korsakova, Kolya Blacher e Lylia Zilberstein.

Seguono i debutti sinfonici in Giappone alla Biwako Hall di Otsu, in Brasile al Teatro Municipal di Sao Paulo, a Palermo con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e a Firenze col Maggio Musicale.

Inaugura poi il XXXIX Festival della Valle d’ Itria con Crispino e la Comare, la XX Stagione Sinfonica de laVerdi con un programma verdiano e il Festival Verdi 2013 a Parma con Simon Boccanegra, a seguito del quale gli viene offerto dal Teatro Regio un invito triennale per il Festival.

Tra gli impegni recenti, oltre ai numerosi appuntamenti sinfonici con laVerdi, tra i quali il verdiano Requiem, i Carmina Burana con la Filarmonica del Comunale di Bologna, La bohème al Municipal di Sao Paulo e al Teatro la Fenice di Venezia, L’elisir d’amore ad Ancona, Tosca al Comunale di Bologna, La forza del destino al Festival Verdi di Parma e La bohème al Filarmonico di Verona.

Il 2015 lo ha visto protagonista di felici debutti come Cavalleria rusticana e L’amor brujo al Teatro Filarmonico di Verona, Aida al Teatro dell’Opera di Roma, Madama Butterfly al Teatro la Fenice di Venezia oltre al debutto americano con Rigoletto al Festival di Santa Fe in New Mexico dove tornerà nel 2018 per una nuova produzione di Madama Butterfly.

Reduce del successo americano ha quindi diretto un concerto al Teatro alla Scala di Milano con l’Orchestra LaVerdi per poi inaugurare anche la stagione autunnale in Auditorium a Milano con una serie di concerti sinfonici, la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi e un gala lirico sinfonico al Musikverein di Graz con il soprano Anna Netrebko.

Tra gli impegni del 2016: Francoforte per Oberto, conte di San Bonifacio, in tournée in Korea e Giappone per una serie di concerti con Anna Netrebko, a Tokyo con per una produzione di Andrea Chenier, al Teatro dell’Opera di Roma con un nuovo allestimento di Traviata per poi debuttare al Rossini Opera Festival con il Ciro in Babilonia per la regia di Davide Livermore.

Seguiranno poi Madama Butterfly al Teatro Massimo di Palermo e Manon Lescaut di G. Puccini con Anna Netrebko al Teatro Bolshoi di Mosca e Trovatore a Francoforte.

… … …

NOTE DI PROGRAMMA E ASCOLTI…

 

Candide è un’ operetta comica in due atti di Leonard Bernstein basata sulla omonima novella di Voltaire. Il libretto originale è di Lillian Hellman ma dal 1974 viene solitamente messa in scena con il libretto di Hugh Wheeler.

Candide debutta al Martin Beck Theater per il Broadway theatre come un Musical il 1º dicembre 1956. La prima produzione è stata curata nella regia da Tyrone Guthrie e diretta da Samuel Krachmalnick.

Le scene ed i costumi erano disegnati da Oliver Smith ed Irene Sharaff con la coreografia di Anna Sokolow, Robert Rounseville come Candide, Barbara Cook come Cunégonde, Max Adrian come Dr. Pangloss ed Irra Petina come la Old Lady.

La registrazione per la Columbia vince nel 1998 il Grammy Hall of Fame Award

In Europa debutta nella seconda versione al Saville Theatre in Shaftesbury Avenue nella Città di Westminster il 30 aprile 1959 con Denis Quilley come Candide, Mary Costa come Cunegonde, Laurence Naismith come Dr. Pangloss ed Edith Coates come la Old Lady.

Il 18 settembre 1973 al Chelsea Theater Center nel Brooklyn Academy of Music di New York va in scena in una terza versione. Il 13 ottobre 1982 avviene la prima rappresentazione nello State Theater at Lincoln Center for the Performing Arts di New York nella quarta versione.

Nel 1988 va in scena nella versione definitiva nel Theatre Royal di Glasgow diretta da John Mauceri, nel Theatre Royal di Newcastle, nel Empire Theatre di Liverpool e nel Playhouse Theatre di Edimburgo per la Scottish Opera.

 

“Candide, Overture” by Leonard Bernstein (Leonard Bernstein, direttore. Con June Anderson, Jerry Hadley, Christa Ludwig, Nicolai Gedda – London Symphony Orchestra – Londra, 13 Dicembre 1989):

… … …

“Mi piace pensare la musica come una scienza emozionale”
(George Gershwin)

 

Cuban Overture (il titolo originario era Rumba) è un’ ouverture per orchestra composta da George Gershwin nell’ estate del 1932, ispirata a una vacanza di due settimane fatta a L’ Avana in febbraio.

L’ ouverture è dominata da ritmi caraibici e cubani, con un ampio spettro di colore strumentale. Si tratta di un lavoro ricco ed emozionante con la complessità e la sofisticazione che illustrano l’ influenza della musica e danza cubane. Il suo tema principale è stato influenzato da una canzone allora in voga di Ignacio Piñeiro, “Échale Salsita”.

L’ ouverture è in forma ternaria.

L’ opera, sotto il titolo originario Rumba, è stata eseguita per la prima volta a New York, all’ oramai demolito Lewisohn Stadium il 16 agosto 1932, come parte di un concerto per Gershwin tenuto dalla New York Philharmonic-Symphony Orchestra. Il concerto è stato un enorme successo.

Come Gershwin ha scritto:

È stata, credo proprio, la notte più eccitante che abbia mai avuto … 17.845 persone hanno pagato per mettersi sedute e circa 5.000 persone erano alle porte cercando di entrare senza successo

 

ASCOLTA QUI “Cuban Overture per orchestra” by George Gershwin (JOSHUA DOS SANTOS – Orquesta Sinfónica Juvenil Teresa Carreño de Venezuela Simón Bolívar, Hall 14/01/2012):

ASCOLTA QUI “Cuban Overture per orchestra” by George Gershwin (Richard Hayman, direttore e Slovak Philharmonic Orchestra):


… … …

Un americano a Parigi (An American in Paris) è un poema sinfonico di George Gershwin. È stato eseguito per la prima volta il 13 dicembre 1928 alla Carnegie Hall dalla New York Symphony Orchestra diretta da Walter Damrosch. È una delle più famose composizioni di Gershwin.

La Metro-Goldwyn-Mayer, ispirandosi a questo lavoro, realizzò l’ omonimo film musical, diretto da Vincente Minnelli, con Gene Kelly e Leslie Caron. Il film, uscito nel 1951, fu insignito di molti premi Oscar.

 

ASCOLTA QUI “An American in Paris” by George Gershwin (Gustavo Dudamel, direttore – LA Philharmonic, September 27, 2011):

ASCOLTA QUI “An American in Paris” by George Gershwin (Leonard Bernstein, direttore – New York Philharmonic, 1959):

… … …

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito.

Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tosca al Teatro Verdi di Trieste, dal 9 al 17 giugno

Stanislav Khristenko alla Società dei Concerti di Milano