in , , ,

A LacMus Festival 2019 Les Vents Français e Louis Lortie 30 giugno

«Les Vents Français è uno dei più brillanti ensemble di fiati del panorama musicale contemporaneo, molto richiesto dalle più prestigiose sale concertistiche e dai più importanti festival del mondo»

les_vents_francais2

LacMus Festival, Stagione 2019

 

Les Vents Français è composto da cinque straordinari solisti di fama internazionale che fanno o hanno fatto parte di alcune delle orchestre più famose del mondo, come Emmanuel Pahud – primo flauto dei Berliner Philharmoniker – e l’oboista Francois Leleux, e sono anche docenti presso i principali Conservatori Superiori d’Europa.

L’ ensemble – composto da soli fiati – si è costituito appositamente per ricreare le magiche sonorità della musica francese del primo Novecento, stagione di novità straordinarie per gli strumenti a fiato, chiamati a creare impasti sonori sempre nuovi.

La maestria di ciascun interprete contribuisce a creare un suono straordinariamente ricco, che fluisce e si trasforma con mille sfumature…

Dopo aver vinto all’ unanimità il Busoni nel 1984, Louis Lortie è diventato uno dei pianisti più richiesti al mondo. In Inghilterra è letteralmente adorato dalla critica. Alla vigilia di un suo concerto, il Daily Telegraph ha invitato i suoi lettori a “mollare tutto per venire a sentirlo suonare“. 

Programma:

 

Fauré, Flute Sonata No. 1 Op. 13 in A Major

… … …

Poulenc, Sextet in C Major FP 100

… … …

Brahms, Clarinet Sonata No. 1 Op. 120 in F minor

… … …

Beethoven, Quintet Op. 16 in E-Flat Major

 

QUANDO

Domenica 30 Giugno 2019, ore 21.00

 

DOVE: Villa Carlotta
Via Regina, 2
22019 Tremezzina (CO)

 

INTERPRETI:

Les Vents Français

Louis Lortie

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Intero da € 20,00 a 45,00 €; ridotto da € 15,00 a € 30,00 (residenti, studenti fino a 26 anni)

 

LacMus Festival: Les Vents Français e Louis Lortie

 

se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e ritiro dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

les_vents_francais

Les Vents Français

Les Vents Français è uno dei principali ensemble di fiati sulla scena internazionale, fondato quindici anni fa da sei solisti cresciuti nell’ ambiente musicale francese. Il loro obiettivo è quello di far conoscere le grandi opere per fiati, dalle più note a quelle meno eseguite, a un ampio pubblico, attraverso esecuzioni di primissimo ordine. La loro interpretazione s’inserisce nel solco della raffinata tradizione francese e raggiunge una varietà di espressioni, dinamiche e stili unici; l’organico dell’ ensemble è variabile per adeguarsi alle esigenze del repertorio.

Tra i vari impegni spiccano le tournée in Asia ed Europa, in sale prestigiose a Vienna, Salisburgo, Ginevra, Londra, Parigi, Zurigo, Bruxelles, Lucerna, Brema, Amsterdam, Istanbul, Tokyo, Taipei, così come la Residenza presso la Summer Music Academy al Domaine Forget, Québec, e concerti nei principali Festival: Edimburgo, Brema, Schleswig-Holstein, Gerusalemme, Dubrovnik, dove l’ ensemble ha ricevuto l’esclusivo Orlando Prize.

È in continua espansione il suo repertorio grazie alle commissioni richieste a diversi compositori contemporanei, tra i quali Escaich, Pécou, Jarrell, Connesson, Mochizuki, Tanada e Waxman.

Numerose anche le registrazioni: dal primissimo cofanetto “Musique de Chambre de Francis Poulenc” (RCA, 1998), in occasione del centenario della nascita del compositore, che ha ricevuto il Record Academy Grand Prize del Giappone; in esclusiva per Warner Classics “French Connection” che include opere per flauto, clarinetto e pianoforte e “Best of Quintet Music” dedicato ai quintetti francesi e del ‘900 (premi Record of the Year 2012 per la musica da camera dal Record Geijutsu Magazine e Echo Klassik Award). Nel 2014 è uscito il cofanetto di 3 Cd dedicato alla musica francese, classica e romantica per fiati e pianoforte; nel 2016 escono due dischi, dedicati alla musica da camera di Beethoven e alle Sonate di Hindemith; sono in preparazione altre cinque registrazioni.

les_vents_francais3

 

Les Vents Français “Les Vents Français | Teaser stagione GOG 2016/17”:

… … …

 

Louis Lortie…

 

“Lortie è artista talentuoso, pianista raffinato e dotato di una fantasia sconfinata”
International Record Review, aprile 2011

Il pianista franco-canadese Louis Lortie è rinomato in Europa, Asia e Stati Uniti soprattutto per la ricerca di un’originalità interpretativa figlia di un ampio repertorio più che per la specializzazione in un unico stile. The Times, descrivendo il suo stile come “puro ed immaginifico”, ha trovato in Louis Lortie una “combinazione di spontaneità e maturità che solo i grandi pianisti hanno”.

Ha collaborato con la Sinfonica di Chicago, la Sinfonica di Sydney, la Royal Philharmonic, la Sinfonica di Boston, la Filarmonica di Hong Kong, la Filarmonica di Varsavia, ed ha tenuto tournée con la Gewandhaus di Lipsia, la Filarmonica della Scala e la Beethoven Orchester Bonn. Impegni futuri prevedono la Philadelphia Orchestra diretta da Yannick Nezet-Seguin e la Sinfonica di Montreal diretta da Sir Andrew Davis, la OSESP Sao Paulo, la Sinfonica di Berlino con Sir Mark Elder, la Sinfonica di Adelaide.

Nel campo dei recital, Louis Lortie si è esibito alla Wigmore Hall di Londra, ad Aldeburgo e a San Paolo; ha portato il suo progetto Chopin a Toronto, Ottawa, Atlanta, Montreal, Vancouver, Seattle, La Jolla, Berlino, Bonn, Rheingau e Firenze.

Louis Lortie è stato nominato Artist in Residence della Sinfonica di Shanghai per la stagione 2017-2018, durante la quale sono previsti tre periodi di ‘residenza’ e un tour comprendente concerti nel Tibet.

“Louis Lortie al piano. Il suono della bellezza”, Luca Segalla, La Prealpina, 9 novembre 2016

Louis Lortie ha eseguito l’integrale delle Sonate per pianoforte di Beethoven alla Wigmore Hall di Londra, alla Filarmonica di Berlino e alla Sala Grande del Conservatorio Verdi di Milano. Die Welt ha definito la sua esibizione di Berlino “il miglior Beethoven dai tempi di Wilhelm Kempff”. Con l’Orchestra Sinfonica di Montreal ha eseguito e diretto i cinque Concerti per pianoforte di Beethoven e l’integrale dei Concerti di Mozart. Louis Lortie ha inoltre suonato le opere complete di Ravel a Londra e a Montreal per la BBC e la CBC ed è noto in tutto il mondo per le sue interpretazioni degli Studi di Chopin.

Nel settembre 2004, Louis Lortie ha inaugurato il Festival Beethoven di Bonn suonando il Quarto Concerto di Beethoven con Kurt Masur alla direzione. Sempre con Masur si è esibito nelle recenti stagioni a Parigi e a New York. Nell’ arco di quattro stagioni ha suonato e diretto i ventisette Concerti per pianoforte di Mozart con la Sinfonica di Montreal: il ciclo è stato completato nel 2006 in occasione del 250° anniversario della nascita del compositore

Nel 2011 Louis Lortie ha reso omaggio al bicentenario della nascita di Liszt presentando il ciclo completo degli Années de pèlerinage a Weimar, Berlino, Bayreuth e nelle principali capitali e ai festival musicali più prestigiosi del mondo.

La registrazione di questa sua monumentale interpretazione, pubblicata per l’etichetta Chandos, è stata premiata come una delle dieci migliori registrazioni del 2012 dal New Yorker.

Altri impegni nella stessa stagione hanno previsto collaborazioni con la Filarmonica della Slovenia, la Sinfonica di Sydney, la Sinfonica del Quebec, le Orchestre Sinfoniche di Toronto, Philadelphia, Bournemouth e St. Louis, un tour dell’Italia con la Kremerata Baltica e l’esecuzione del Concerto per pianoforte n. 2 di Brahms al Festival di Bruxelles e in recital alla Carnegie Hall.

Nella stagione 2012/2013 Louis Lortie ha interpretato Gershwin a San Paolo, con la direzione di Tortelier, Liszt con la NHK Tokyo sotto la direzione di Dutoit, Chopin con l’Orchestra di Cleveland diretta da Van Zweden, Schubert e Liszt a Utrecht con la direzione di Krivine, Mozart con la Royal Philharmonic Orchestra diretta da Dutoit. Louis Lortie è stato inoltre protagonista di tournée con l’Orchestra Filarmonica della Scala nel Concerto n. 2 di Brahms e con la Beethoven Orchester di Bonn nel Concerti n. 4 e 5 di Beethoven. È stato di nuovo invitato dalla Orchestra Hall di Chicago e da altre rinomate sale da concerto per esibirsi nel suo programma in recital “Lortie goes to the Opera (Mostly with Wagner)”. Altri suoi recital includono le città di Copenhagen, Osaka, Cremona e Dresda.

“Nel pianismo di Louis Lortie la tecnica non è mero esercizio ‘atletico’, ma elemento totalmente al servizio della musicalità”, Peter Dobrin, The Philhadelphia Inquirer, 10 gennaio 2014

Louis Lortie ha collaborato con famosi direttori d’orchestra tra cui Riccardo Chailly, Lorin Maazel, Jaap Van Zweden, Kurt Masur, Seiji Ozawa, Charles Dutoit, Kurt Sanderling, Neeme Järvi, Sir Andrew Davis, Wolfgang Sawallisch, Sir Mark Elder, Hannu Lintu e Osmo Vänskä. Si esibisce come direttore/solista con moltissime rinomate orchestre.

Louis Lortie ha al suo attivo più di trenta registrazioni per l’etichetta Chandos, con un repertorio che spazia da Mozart fino a Stravinsky, oltre all’ integrale delle Sonate di Beethoven e gli Années de pèlerinage di Liszt. La sua registrazione del Concerto per pianoforte di Lutoslawski e delle Variazioni di Paganini con Edward Gardner e la Sinfonica della BBC è stata pubblicato nel 2012, così come il suo ultimo album con le opere di Chopin, che è stato nominato tra le migliori registrazioni del 2012 dal New York Times. La registrazione delle “Variazioni Eroica” di Beethoven ha vinto il premio Edison. Il CD delle opere di Schumann e Brahms è stato nominato come uno dei migliori cd dell’anno dal BBC Music Magazine, che ha anche nominato il suo disco degli studi di Chopin una delle “50 registrazioni di pianisti superlativi”. La sua interpretazione delle opere complete per pianoforte e orchestra di Liszt con la Residentie Orchestra de L’Aia è stata una Gramophone Editor’s Choice. Per l’etichetta canadese ATMA Classique, Louis Lortie ha registrato i Concerti di Mendelssohn con l’Orchestra Sinfonica del Quebec e, come direttore, la Sinfonia “La Riforma” di Mendelssohn.

Altre pubblicazioni hanno compreso i Valzer di Chopin e l’integrale delle opere per due pianoforti di Rachmaninov, registrate insieme ad Helene Mercier. Progetti futuri prevedono la registrazione delle opere per pianoforte ed orchestra di Poulenc con la Filarmonica della BBC, le opere per pianoforte di Fauré e di Scriabin.

Per l’etichetta Onyx, Louis Lortie ha inciso due CD di grande successo con il violinista Augustin Dumay.

Louis Lortie ha studiato a Montreal con Yvonne Hubert, a Vienna con lo specialista di Beethoven Dieter Weber ed in seguito con Leon Fleisher. Ha debuttato con la Sinfonica di Montreal all’età di tredici anni. Nel 1984 ha vinto il Primo Premio del Concorso Busoni e si è contraddistinto al Concorso di Leeds. Nel 1992 è stato nominato Ufficiale dell’Ordine del Canada ed in seguito ha ricevuto sia l’Ordine del Quebec sia un dottorato onorario dall’Università di Laval.

Dall’ ottobre 2016 Louis Lortie è Master in Residence alla Queen Elisabeth Music Chapel di Bruxelles.

Sito Ufficiale: http://www.louislortie.com/

 

PER CONOSCERE IL PIANISTA…

 

“148 video su Louis Lortie”:

… … …

 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al Teatro Greco di Siracusa LUDOVICO EINAUDI 25 luglio 2019

Alle Terme di Caracalla AIDA di Giuseppe Verdi Luglio-Agosto 2019