in , , ,

Al Maggio Musicale Fiorentino Daniel Smith per Šostakovič

È un direttore d’orchestra che evoca caldi sentimenti e fiducia con il suo stesso aspetto, e questa è una grande risorsa per ogni artista. È piacevole, onesto, genuino e spontaneo come nessun altro: tali direttori d’orchestra sono i più amati dal pubblico. È anche un gran lavoratore, è occupato come un’ape, torna spesso indietro, ripete e oltre a ciò lavora sempre in modo molto intenso. È così febbrile che a volte sembra essere preso da un qualche attacco. Forse sembra un po’ strano, ma è autentico, è lui e solo lui …”, Adam Rozlach – Radio 1 polacca

Maggio Musicale Fiorentino, Stagione 2017 – 2018

 

Composta nel 1961 per il 22° raduno del Partito Comunista dell’Unione Sovietica a Mosca, la sinfonia n. 12 di Šostakovič è intitolata all’anno 1917, in omaggio a Lenin. All’interno della composizione vi sono varie citazioni musicali di canti rivoluzionari; gli stessi titoli dei movimenti rimandano agli eventi della Rivoluzione: Pietrogrado rivoluzionaria, Razliv (il quartiere di San Pietroburgo dove Lenin stabilì la sua base), Aurora (il nome dell’incrociatore che diede il segnale di inizio della rivoluzione) e L’alba dell’umanità.

Kalkadungu è il nome della tribù aborigena australiana da cui proviene William Barton, coautore del brano con Matthew Hindson; la musica trae spunto da un canto aborigeno che racconta lo scontro tra i coloni europei e i Kalkadungu durato più di 15 anni fino al massacro di Battle Mountain nel 1889, dove le milizie del Queensland decimarono gli abitanti della tribù. Il brillante Direttore Daniel Smith dirigerà l’ Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino nel seguente programma:

 

William Barton / Matthew Hindson, Kalkadungu, per voce, chitarra elettrica, didgeridoo e orchestra

… … …

Giovanni Salviucci, Introduzione

Intervallo

Dmitrij Šostakovič, Sinfonia n. 12 in re minore, op. 112, L’ Anno 1917 (1917-й год)

 

QUANDO:

Mercoledì 17 Gennaio 2018, ore 20.00

 

DOVE: Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Piazzale Vittorio Gui, 1
50144 Firenze (FI)

 

INTERPRETI:

Direttore, Daniel Smith

Didgeridoo, William Barton

Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Platea 1 al costo di € 35,00

Platea 2 al costo di € 30,00

Platea 3 al costo di € 25,00

Platea 4 al costo di € 20,00

Palchi al costo di € 18,00

Galleria al costo di € 15,00

 

Maggio Musicale Fiorentino: Daniel Smith

 

se non sapete come fare e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e consegna dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

 

Daniel Smith…

Il direttore d’orchestra australiano Daniel Smith ha ottenuto rapidamente il plauso internazionale dopo aver vinto il primo premio, il Golden Baton e il premio Orchestra’s Choice al Concorso internazionale di direzione d’orchestra Fitelberg dell’UNESCO, oltre al secondo premio nel prestigioso Concorso internazionale di direzione d’orchestra Sir Georg Solti. Il suo terzo successo è stato il primo premio al Concorso internazionale per direttori d’opera Luigi Mancinelli insieme al premio Orchestra’s Choice al Concorso internazionale di direzione d’orchestra Lutosławski.

La musicalità, l’energia e lo spirito di Daniel creano un rapporto contagioso sia con i musicisti che con il pubblico. In seguito al grande successo del suo debutto come primo australiano a dirigere l’orchestra Mariinsky, ha anche diretto l’orchestra filarmonica di Londra, l’orchestra sinfonica nazionale della RAI in Italia, l’orchestra filarmonica nazionale di Varsavia (Filharmonia Narodowa), l’orchestra sinfonica della radio di Francoforte (hr-Sinfonieorchester), la nuova filarmonica del Giappone, l’orchestra sinfonica nazionale d’Irlanda RTÉ, l’orchestra sinfonica di Indianapolis, l’orchestra filarmonica di Montecarlo, l’orchestra sinfonica nazionale danese (DR SymfoniOrkestret), l’orchestra sinfonica di Göteborg (Göteborgs Symfoniker), l’orchestra sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi”, l’orchestra sinfonica Yomiuri Nippon di Tokyo, la filarmonica dei Paesi Bassi meridionali (Philharmonie Zuidnederland) e l’orchestra sinfonica della radiotelevisione croata (Simfonijski orkestar Hrvatske radiotelevizije), tra le altre.

Daniel ha diretto in eventi come World Expo, Stars of the White Nights, Mozarteum Festspiele, Järvi Summer Festival, Estate Musicale Chigiana, Aspen Music Festival, Sydney Olympic Arts Festival, MiTo Festival e i Proms, Cracovia.

Un musicista incredibile, un direttore d’orchestra incredibile. Da un lato ha creato passione, un gioco musicale per musicisti competenti e fuoco da tutta l’orchestra, dall’altro, un direttore d’orchestra molto professionale che si basa sulla conoscenza, sulla formazione e sull’intelligenza, e non solo come risultato di grande passione e amore per la musica, Adam Rozlach, Radio 1 polacca

Altri importanti debutti includono la filarmonica ceca (Ceská filharmonie), il Teatro San Carlo, il Teatro Carlo Felice e i suoi prossimi ritorni all’ orchestra filarmonica di Londra, al Teatro Mariinsky, all’ orchestra sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi”, alla filarmonica di Silesia (Filharmonia Slaska) e all’ orchestra metropolitana di Lisbona.

Nel 2011/2012 Daniel ha fatto il suo debutto con l’Orchestre Philharmonique de Nice, salendo sul podio per tre diversi programmi al Festival Antibes Génération Virtuoses e al celebre Concerto di Capodanno presso l’Acropoli, davanti a un pubblico di 2.500 persone: “dall’inizio del concerto fino alla fine [Daniel Smith] ha colpito tutti e si è impresso nelle menti di tutti … un’esplosione di entusiasmo ed eccitazione tra il pubblico e l’orchestra per la sua performance inesauribile ed estremamente bella” (Nice Matin, 2012). Acclamazioni simili hanno seguito le prestazioni di Daniel con la Saskatoon Symphony Orchestra (Canada). La sua interpretazione di Ma Vlast di Smetana è stata descritta come:

libera ed entusiasmante … l’esecuzione si è conclusa con applausi entusiastici e una prolungata standing ovation

Il 2013 ha segnato i debutti di Daniel al Rossini Opera Festival di Pesaro e al Teatro Mariinsky, nella direzione de Il viaggio a Reims di Rossini. (“Una produzione perfetta! E Daniel Smith… sembrava che l’opera fosse stata scritta per lui! L’orchestra ieri sera suonava in modo incredibile.” – Ekaterina Gudkova).

Il suo successo come direttore operistico è dovuto alla sua esperienza con il Teatro dell’Opera di Roma dove ha lavorato sul principale repertorio operistico includendo Il barbiere di Siviglia, Così fan tutte, Der Rosenkavalier, La fanciulla del West, La traviata, Tosca e Wozzeck (insieme ai registi Giancarlo del Monaco e Franco Zeffirelli). Daniel ha anche diretto la Cavalleria rusticana, Gianni Schicchi, Suor Angelica, Der fliegende Holländer e La Rondine.

Daniel ha lanciato la sua nuova fondazione di beneficenza: “The Daniel Smith ‘Gift of Music’ Foundation”, acquistando personalmente e donando centinaia di biglietti a chi normalmente non può partecipare a causa di difficoltà finanziarie, malattie terminali, cecità e disabilità.

Daniel ha studiato direzione d’orchestra con Jorma Panula, Neeme Järvi, Gianluigi Gelmetti, Hugh Wolff, Peter Gülke, Imre Palló e Harry Spence Lyth. Ha ottenuto un master in musica dal conservatorio musicale di Sydney e borse di studio dal Trinity College di Londra, dalla American Academy of Conducting di Aspen e dalla Universität Mozarteum di Salisburgo.

Sito Ufficiale: http://www.danielsmithonline.com/it/

 

… … …

ASCOLTI DI PROGRAMMA…

 

“Sinfonia no.12” by Dmitrij Šostakovič (Leningrad Philharmonic Orchestra – Yevgeny Mravinsky, conductor _ October, 1960):

“Sinfonia no.12” by Dmitrij Šostakovič (Moscow Philharmonic Orchestra diretta da Kirill Kondrashin):

… … …

 
 
 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per la Stagione Musicale di Varese Jan Lisiecki domenica 4 febbraio

Alla Società Aquilana dei Concerti Pacific Quartet Vienna per Schumann e…