in , , ,

Al Santa Cecilia Antonio Pappano Diana Damrau giugno 2020

Roma, Auditorium Parco della Musica 07 05 2010 Stagione di Musica da Camera. Ian Bostridge tenore, Antonio Pappano pianoforte in prova di concerto. © Musacchio & Ianniello ****************************************************** NB la presente foto puo' essere utilizzata esclusivamente per l' avvenimento in oggetto, per una ripresa dello stesso o comunque per pubblicazioni riguardanti l' Accademia Nazionale di Santa Cecilia ********************************************************

Voglio amore, che senza questo i soggetti sono freddi, e amor violento“, Gaetano Donizetti

Accademia di Santa Cecilia, Stagione 2019 – 2020

Al Santa Cecilia Antonio Pappano Diana Damrau giugno 2020. Un concerto straordinario vede il direttore Antonio Pappano impegnato a dirigere l’ Orchestra dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il meraviglioso Soprano Diana Damrau nel seguente programma:

 

“Serata Donizetti”

 

QUANDO

Giovedì 11 Giugno 2020, ore 19.30 – SALA SANTA CECILIA

Sabato 13 Giugno 2020, ore 18.00 – SALA SANTA CECILIA

Martedì 16 Giugno 2020, ore 20.30 – SALA SANTA CECILIA

DOVE: Auditorium Parco della Musica
Via Pietro De Coubertin, 30

00196 Roma (RM)

 

INTERPRETI:

Antonio Pappano, direttore

Diana Damrau, Soprano

Orchestra dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Platea Settore A – B1 Intero al costo di € 52,00; Ridotto Giovani T1 al costo di € 39,00

Galleria Settore B2 Intero al costo di € 42,00; Ridotto Giovani T1 al costo di € 31,50

Galleria Settore B3 Intero al costo di € 34,00; Ridotto Giovani T1 al costo di € 25,50

Galleria Settore C1 Intero al costo di € 30,00; Ridotto Giovani T1 al costo di € 22,50

Galleria Settore C2 Intero al costo di € 28,00; Ridotto Giovani T1 al costo di € 21,00

Galleria Settore C3 Intero al costo di € 19,00; Ridotto Giovani T1 al costo di € 14,50

Al Santa Cecilia Antonio Pappano Diana Damrau giugno 2020

se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi anche all’ Associazione MaNi per informazioni su acquisto e ritiro dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

Antonio Pappano…

Figlio di genitori italiani di origine beneventana emigrati a Londra come inservienti di un ristorante, Antonio Pappano si appassiona alla musica sin da ragazzo grazie all’ ausilio del padre, un amatore di musica operistica italiana che suonava per diletto il pianoforte. Trasmessa al figlio la passione, Pappano rivela buone doti di esecutore già a 12 anni, quando è in grado di accompagnare al pianoforte alcuni giovani studenti inglesi di canto.

Nel 1973 si trasferisce negli Stati Uniti, dove prosegue privatamente gli studi di pianoforte sotto la guida di Norma Verrilli, quelli di composizione con Arnold Franchetto e infine quelli di direzione d’orchestra con Gustav Meier. Pur avendo studiato musica sin dall’ età di sei anni, Antonio Pappano si è formato al di fuori delle istituzioni musicali e non ha conseguito alcun diploma, neppure in pianoforte, circostanza che ha generato contestazioni anche pesanti presso alcune istituzioni musicali e teatrali di paesi europei e americani.

Antonio Pappano è stato il direttore più giovane delle orchestre della Royal Opera House di Londra, dove ha diretto sia la Royal Opera nel 1990 con La bohème con Jerry Hadley che la Royal Ballet. Come pianista e direttore ha attirato l’ attenzione di Daniel Barenboim, di cui diviene assistente al Festival di Bayreuth dove dal 1999 al 2001 dirige Lohengrin. Ha lavorato a Barcellona e a Francoforte, ed è stato assistente di Michael Gielen.

Nel 1990 diviene direttore musicale della Den Norske Opera, dopo aver debuttato come direttore in Norvegia nel 1987.

Nel 1992 Pappano diventa direttore musicale del teatro La Monnaie/De Munt in Belgio; incarico che mantiene fino al 2002.

Nel frattempo, nel 1999, viene nominato anche direttore musicale della Royal Opera House, Covent Garden, di cui diviene effettivo dal settembre del 2002 quando inizia con Ariadne auf Naxos con Thomas Allen. È stato anche direttore ospite della Israel Philharmonic Orchestra, e ha diretto la English National Opera (ENO), la Metropolitan Opera (1997) con Eugene Onegin con Vladimir Chernov e Neil Shicoff, la San Francisco Opera, la Lyric Opera di Chicago nel 1990 con Carmen con Neil Shicoff e nel 1991 L’ elisir d’ amorecon Cecilia Gasdia, Alessandro Corbelli e Claudio Desderi e la Berlin Staatsoper.

… … …

DIANA DAMRAU…

DianaDamrau01_0

Dotata di una voce da soprano di coloratura, Diana Damrau, nata a Günzburg il 31 maggio del 1971, ha conseguito gli studi alla Musikhochschule di Würzburg con Carmen Hanganu e a Salisburgo con Hanna Ludwig. Il suo debutto avviene nel 1995 a Würzburg con Le Nozze di Figaro e successivamente lavora anche nei teatri di Mannheim e di Francoforte. Da allora ha cantato allo Staatsoper di Vienna, al Metropolitan di New York, al Covent Garden di Londra, al Festival di Salisburgo ed al Teatro alla Scala di Milano, in occasione della riapertura nella serata dell’ inaugurazione della stagione 2004/2005, sotto la direzione di Riccardo Muti interpretando Europa, nell’ Europa riconosciuta di Antonio Salieri con Desirée Rancatore e Daniela Barcellona ripresa da Rai 3 e trasmessa poi anche da Rai 5.

Nel 2000 debutta al Wiener Staatsoper come Regina della Notte in Die Zauberflöte, nel 2002 è kleine Frau nella première di “Der Riese vom Steinfeld” di Friedrich Cerha e Zerbinetta in Ariadne auf Naxos, nel 2005 Adele in Die Fledermaus con Leo Nucci, nel 2006 Susanna ne Le nozze di Figaro con Elīna Garanča diretta da Riccardo Muti, Konstanze in Die Entführung aus dem Serail e Gilda in Rigoletto con Rolando Villazón e Nucci, nel 2009Rosina ne Il barbiere di Siviglia di Rossini, nel 2010 Manon Lescaut in Manon di Massenet con Ramón Vargas e nel 2012 Lucia di Lammermoor con Piotr Beczala. Fino ad oggi la Damrau ha partecipato a 48 rappresentazioni viennesi.

Nel 2001 debutta al Festival di Salisburgo come Voce dal cielo in Don Carlo diretta da Lorin Maazel con i Wiener Philharmoniker, Ferruccio Furlanetto, Neil Shicoff e Thomas Hampson seguita da Najade in Ariadne auf Naxos diretta da Christoph von Dohnányi con Susan Graham e Natalie Dessay ripresa dalla televisione ORF e dalla Messa in do maggiore K 257, nel 2002 Königin der Nacht in Die Zauberflöte con Barbara Bonney e Simon Keenlyside, nel 2003 Blonde in Die Entführung aus dem Serail con Jonas Kaufmann, nel 2004 canta la Messa in do minore K 427 diretta da William Christie, nel 2005 tiene un recital, nel 2006 Fauno in Ascanio in Alba con Sonia Prina, nel 2007 Susanna ne Le nozze di Figaro diretta da Daniel Harding e nel 2014 tiene un recital.

Nel 2002 debutta come Adele in Die Fledermaus diretta da Zubin Mehta con Siegfried Jerusalem al Bayerische Staatsoper seguita da Marzelline in Fidelio con Waltraud MeierMatti Salminen, nel 2003 Königin der Nacht inDie Zauberflöte con Kurt Moll, nel 2004 Zdenka in Arabella e Konstanze in Die Entführung aus dem Serail con Paata Burchuladze, nel 2005 Gilda in Rigoletto diretta da Mehta e tiene un recital, nel 2006 Sophie in Der Rosenkavalier con Felicity Lott e John Tomlinson, nel 2007 Susanna ne Le nozze di Figaro con Anna Bonitatibus, nel 2008 Zerbinetta in Ariadne auf Naxos diretta da Kent Nagano, nel 2009 tiene un recital, nel 2010 Aminta in Die schweigsame Frau diretta da Nagano e tiene un recital, nel 2011 Olympia/Giulietta/Antonia/Stella in Les contes d’ Hoffmann con Villazón, nel 2013 tiene un recital, nel 2014 Violetta Valéry ne La traviata diretta da Paolo Carignani con Keenlyside e nel 2015 Lucia Ashton in Lucia di Lammermoor.

Nel 2003 debutta al Royal Opera House di Londra come Regina della Notte in Die Zauberflöte. Sempre al Covent Garden è The Fiakermilli in Arabella con la Bonney e Zerbinetta in Ariadne auf Naxos nel 2004, Istruttrice di ginnastica/Donna ubriaca nella prima esecuzione assoluta di 1984 di Maazel diretta dal compositore nel 2005,Gretel in Hänsel e Gretel nel 2008 ed Adina ne L’ elisir d’ amore nel 2009. Fino al 2013 la Damrau ha partecipato a 43 rappresentazioni londinesi. Nel 2014 a Londra è Violetta Valéry ne La traviata con Dmitri Hvorostovsky.

Nel 2005 debutta al Metropolitan Opera House con Zerbinetta in Ariadne auf Naxos con Violeta Urmana e la Graham. Ancora per il Met nel 2006 partecipa al Late Show with David Letterman con Juan Diego Flórez e Samuel Ramey per anticipare la sua Rosina ne Il barbiere di Siviglia di Rossini dello stesso anno, nel 2007 è Aithra (Etra) in Elena egizia di Richard Strauss e Pamina e Queen of the Night in Die Zauberflöte, nel 2008 è Constanze in Die Entführung aus dem Serail e Lucia di Lammermoor, nel 2009 è Gilda in Rigoletto, nel 2010 Marie ne La Fille du régiment con Flórez, nel 2011 la Countess Adèle ne Le Comte Ory con Flórez, nel 2012 Adina ne L’elisir d’amore sempre con Flórez, nel 2013 Violetta ne La traviata con Plácido Domingo, nel 2014 Amina ne La sonnambula con Michele Pertusi e nel 2015 Manon Lescaut in Manon di Massenet con Vittorio Grigolo e Léila in Les pêcheurs de perles diretta da Gianandrea Noseda. Fino ad oggi la Damrau ha preso parte a 106 rappresentazioni al Met.

Ancora alla Scala nel 2006 è Susanna nella prima di Le nozze di Figaro con Pietro Spagnoli, Ildebrando D’Arcangelo e Matteo Peirone ripresa da Rai 1 e tiene dei recital nel 2007 e nel 2009. Nel 2013 è ancora Violetta ne La traviata alla serata inaugurale scaligera del 7 dicembre con Beczala e Mara Zampieri sotto la direzione di Daniele Gatti. La diretta scaligera su Rai 5 è stata vista da oltre seicentocinquantamila spettatori. Nel 2015 tiene un recital alla Scala ed è Lucia di Lammermoor nella prima con Grigolo.

Nel 2009 debutta il ruolo di Marie ne La Fille du régiment con Flórez al San Francisco Opera con Bruno Praticò e Flórez e tiene un recital a Bilbao.

Al Grand Théâtre di Ginevra è Donna Anna in Don Giovanni nel 2009, Elvira ne I puritani nel 2011, Philine in Mignon nel 2012 e tiene un recital nel 2013.

Il ruolo più cantato dalla Damrau è quello di Regina della Notte in Die Zauberflöte di Mozart, infatti ha preso parte a più di 15 produzioni dell’ opera. Nella stagione 2007-2008 del Metropolitan, inoltre, è apparsa sia come Regina della Notte che come Pamina. 

Nel 2010 è Constanze nella prima rappresentazione di Die Entführung aus dem Serail al Gran Teatre del Liceu.

Nel 2010 ha sposato il basso francese Nicolas Testé.

Nel 2011 tiene un recital nella Queen’s Hall di Edimburgo ed è Lucia di Lammermoor a Bilbao. Nella stagione 2011/2012 è Gilda in Rigoletto con Nucci all’ Opernhaus Zürich, Lucia di Lammermoor al Deutsche Oper Berlin e Linda in Linda di Chamounix al Gran Teatre del Liceu.

Nel 2012 tiene un recital a Bad Kissingen, uno con Béatrice Uria-Monzon al Teatro romano di Orange ed anche all’ Opéra National de Paris.

Nel 2013 tiene un recital per il Washington National Opera, è Moll Hackabout nella prima assoluta di A Harlot’ s Progress di Iain Bell al Theater an der Wien ed è Violetta Valéry ne La traviata all’ Opernhaus Zürich.

Nel 2014 debutta come Violetta Valéry ne La traviata diretta Daniel Oren all’ Opéra National de Paris, tiene un recital all’ Opernhaus Zürich, Konstanze in Die Entführung aus dem Serail con Villazón e Thomas Quasthoff al Festspielhaus Baden-Baden e Leila ne Les pêcheurs de perles al Theater an der Wien.

Nel 2015 canta in concerto con il marito al Grand Théâtre de Monte Carlo ed al Teatro Verdi di Salerno diretta da Oren, nella diretta su Rai 1 in mondovisione, per l’evento di apertura dell’ Expo 2015 con Andrea Bocelli e Francesco Meli, tiene un recital al Teatro de la Zarzuela di Madrid ed a Peralada, è Adina ne L’elisir d’amore con Lucio Gallo all’ Opernhaus Zürich è la contessa Almaviva ne Le nozze di Figaro con Hampson, Anne Sofie von Otter e Villazón a Baden-Baden.

Sito Ufficiale: https://diana-damrau.com/grand-opera/

 

53 video su Diana Damrau:

… … …

 
 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Teatro Massimo 2020 Il Pirata di Vincenzo Bellini, dal 3 al 9 giugno

All’ Arena di Verona Roberto Bolle and Friends luglio 2020