in , , ,

Al Teatro Carlo Felice Erica Piccotti Andrea Battistoni 15 marzo 2019

La musica e scritta sulle nuvole del cielo, e nell’ aria tutt’ attorno a noi, basta stendere la mano e prenderne quanta se ne vuole”, Edward Elgar

Teatro Carlo Felice, Stagione Concertistica 2018 – 2019

 

Concerto di Primavera: con la giovane e brillante violoncellista Erica Piccotti e il Direttore Andrea Battistoni alla guida dell’ Orchestra del Teatro Carlo Felice per il seguente programma: 

 

Edward Elgar, Concerto per violoncello e orchestra in mi minore op. 85

… … …

Alessandro Salandrini, Imitation per violoncello e orchestra (prima esecuzione assoluta)

… … …

Antonín Dvořák, Sinfonia n. 8 in Sol maggiore op. 88 (B.163)

 

QUANDO

Venerdì 15 Marzo 2019, ore 20.30

 

DOVE: Teatro Carlo Felice
Passo Eugenio Montale, 4
16121 Genova (GE)

 

INTERPRETI:

Andrea Battistoni, direttore

Erica Piccotti, violoncello

Orchestra del Teatro Carlo Felice

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Posto unico di Platea Intero al costo di € 28,00

Posto unico di Platea Rid. 1 al costo di € 25,20

Posto unico di Platea Giovani under 26 al costo di € 12,50

 

Teatro Carlo Felice di Genova: Erica Piccotti e Andrea Battistoni

 

se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e ritiro dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Andrea Battistoni

1

Nato a Verona nel 1987, Andrea Battistoni è uno dei giovani emergenti del panorama musicale internazionale. Dal 2006 ha intrapreso una rapida carriera direttoriale che lo ha portato a esibirsi, con le rispettive compagini orchestrali, in importanti teatri quali Deutsche Oper di Berlino, Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, Palau de les arts di Valencia, Teatro Bunkaikan di Tokyo, Semperoper di Dresda, Royal Opera di Stoccolma, National Center of Performing Arts di Pechino, Arena di Verona, Teatro San Carlo di Napoli, Parco della Musica di Roma, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Massimo di Palermo; ha inoltre diretto formazioni prestigiose quali l’ Orchestra dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Tokyo Philarmonic Orchestra, Israel Philarmonic Orchestra, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, St. Petersburg State Symphony Orchestra, l’ Orchestra di Padova e del Veneto, l’ Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’ Orchestra da Camera di Mantova, l’ Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’ Orchestra Giovanile Italiana, l’ Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, l’ Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l’ Orchestra della Svizzera Italiana, l’ Orchestra del Teatro Regio di Torino.

Nel 2012 diventa, a soli 24 anni, il più giovane direttore mai salito sul podio del Teatro alla Scala, con Le Nozze di Figaro di Mozart, cui segue l’ acclamato debutto sinfonico con la Filarmonica della Scala.

Nel triennio 2014-2016 è stato nominato Primo direttore ospite del Teatro Carlo Felice di Genova.

E’ stato Primo direttore ospite del Teatro Regio di Parma nel biennio 2011-2012, dirigendo i suoi complessi in numerose produzioni sinfoniche e operistiche, durante il Festival Verdi e in prestigiose tournée all’estero.

Ha al suo attivo diversi titoli operistici: Il barbiere di Siviglia, Il viaggio a Reims (G.Rossini), Il matrimonio segreto (D.Cimarosa), L’elisir d’amore (G.Donizetti), Nabucco, Attila, Macbeth, Luisa Miller, Stiffelio, Rigoletto, Il Trovatore, La Traviata, Un ballo in maschera, Otello, Falstaff,. (G.Verdi), La Bohéme, Tosca, Turandot (G.Puccini), Carmen (G.Bizet), Adriana Lecouvreur (Cilea).

Andrea Battistoni ha partecipato a diversi festival tra cui il Festival Internazionale “A. B. Michelangeli” di Brescia e Bergamo, Rossini Opera Festival, Festival della Valle d’Itria, Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore, Spiele Festival Sudtirol, Maifest Spiele Wiesbaden; ha collaborato con molti affermati solisti, tra i quali Ivo Pogorelich, Enrico Dindo, Mariella Devia, Leo Nucci, Sergej Krylov, Mario Brunello, Luis Lortie, Emmanuel Pahud, Vadim Repin.

Convinto che l’arte appartenga a tutti, e debba rivolgersi alle platee più ampie e trasversali, ha spesso portato la musica in luoghi inconsueti: ha diretto l’Orchestra Filarmonica della Scala al Forum Assago di Milano di fronte a 8.000 spettatori; è stato protagonista, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, del concerto per i 150 anni dell’Unità d’Italia in piazza Castello a Torino, per un pubblico di oltre 25.000 persone; ha diretto, per la prima volta in epoca moderna, un allestimento operistico nel Teatro Farnese di Parma; ha inaugurato la nuova Opera House di Muscat, in Oman; ogni estate conduce un’orchestra sinfonica sulle montagne del veronese, per avvicinare un pubblico di giovani alla grande musica.

Sito Ufficiale: http://www.andreabattistoni.it/

… … …

NOTE E ASCOLTI DI PROGRAMMA…

 

“Concerto per violoncello e orchestra in mi minore” by Edward Elgar (Jacqueline du Pre & Daniel Barenboim):

“Concerto per violoncello e orchestra in mi minore” by Edward Elgar (Baltimore Symphony Orchestra – Cello:Yo-Yo Ma):

“Concerto per violoncello e orchestra in mi minore” by Edward Elgar (Sol Gabetta & DRSO):

… … …

Dvořák_sinf.8

La Sinfonia n. 8 in Sol maggiore di Antonín Dvořák (op. 88) (B163) è considerata, assieme alla Sinfonia n. 7 in Re minore e alla più nota Sinfonia n. 9 in Mi minore, il picco degli scritti sinfonici di Dvořák e tra le sinfonie meglio riuscite del XIX secolo. Di queste, è la più influenzata dalla musica popolare boema.

Fu composta nel 1889 a Vysoká u Příbrami (Boemia) ed eseguita in prima assoluta, con la direzione dello stesso compositore, a Praga il 2 febbraio 1890; è divisa in quattro movimenti: il primo movimento, in Sol maggiore, è formato da due temi festosi influenzati dal romanticismo nazionalista slavo; il secondo movimento è formato da un tema malinconico in Do minore e da uno più sereno in Do maggiore; il terzo movimento, in Sol minore, è in forma di Scherzo e si ispira alle danze popolari slave; il quarto movimento è introdotto da squilli di tromba, segue un tema di danza introdotto dai violoncelli. Dopo un episodio centrale in diverse tonalità segue una riproposizione del primo tema in variazioni più lente fino a una coda molto ritmica dell’ orchestra al completo che conclude l’ opera.

L’ Ottava Sinfonia di Dvořák prevede il seguente organico orchestrale:

– 2 flauti (uno anche ottavino)

– 2 oboi (uno anche corno inglese)

– 2 clarinetti

– 2 fagotti

– 4 corni

– 2 trombe

– 3 tromboni

– Basso Tuba

– Percussioni: timpani

– Strumenti ad arco (violini, viole, violoncelli e contrabbassi)

 

“Sinfonia n. 8 in sol maggiore op. 88″ by A. DVOŘÁK (The Cleveland Orchestra – George Szell, direttore – Studio recording, Cleveland, 24, 25, 31.X & 1.XI.1958):

“Sinfonia n. 8 in sol maggiore op. 88″ by A. DVOŘÁK (Wiener Philharmoniker – Herbert von Karajan, direttore – August 15, 1974, Großes Festspielhaus, Salzburg):

“Sinfonia n. 8 in sol maggiore op. 88″ by A. DVOŘÁK (Munich Symphony Orchestra) – Mihaly Kaszas, direttore – 18.05.2012):

… … …
 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per Amici della Musica di Firenze ARTEMIS QUARTETT 11 marzo 2019

Al Teatro Mercadante Napoli La scuola delle mogli Marzo 2019