in , , ,

Al Teatro Carlo Felice per GOG Daniil Trifonov 23 maggio 2018

L’altra notte l’ho ascoltato ancora su YouTube – ha tutto e di più. Cosa riesca a fare con le sue mani, tecnicamente è incredibile. E pure il suo tocco… Non ho mai sentito nulla di simile.
Martha Argerich su The Financial Times, 9 Luglio 2011

trifonov-3

GOG, Stagione 2017 – 2018

 

In Stagione l’eccezionale partecipazione di Daniil Trifonov, giovanissima star del pianoforte, vincitore dei più importanti premi mondiali, quali l’ International Chopin Piano Competition e l’ International Tchaikovsky Competition

 

F. Mompou, Variazioni su un tema di Chopin

… … …

S. Rachmaninov, Variazioni su un tema di Chopin op. 22

… … …

F. Chopin, 2 Mazurche

… … …

F. Chopin, Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

 

QUANDO:

Mercoledì 23 maggio 2018, ore 21.00

 

DOVE: Teatro Carlo Felice
Passo Eugenio Montale

16121 Genova (GE)

 

INTERPRETI:

Pianista, Daniil Trifonov

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

I° Settore Intero al costo di € 45,00

II° Settore Intero al costo di € 30,00

Under 30 al costo di € 25,00*

Under 18 al costo di € 12,00*

* i biglietti ridotti per i giovani si possono acquistare esclusivamente la sera del concerto

 

Teatro Carlo Felice per GOG: il pianista Daniil Trifonov

 

se non sapete come fare e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e ritiro dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Daniil Trifonov…

trifonov_2742409b

Avrà solo 21 anni, ma è già un poeta della tastiera pienamente maturo
Michael Church su International Piano, Giugno 2012

 

Nato a Nizhniy Novgorod, Russia nel 1991, Daniil Trifonov è uno dei nomi più in luce della nuova generazione di pianisti. La fama delle sue interpretazioni sorprendenti, della sua interiorità musicale e della sua intensità espressiva hanno ormai oltrepassato la prima attenzione internazionale, suscitata dalle vittorie, nella sola stagione 2010/11, in tre concorsi tra i più prestigiosi al mondo: il Chopin di Varsavia (Terzo Premio), il Rubinstein di Tel Aviv (Primo Premio) e soprattutto il Caikovskij di Mosca (Primo Premio e Grand Prix).

Giurati ed osservatori in questi concorsi rimasti colpiti dal talento di Trifonov, hanno compreso Martha Argerich, Krystian Zimerman, Van Cliburn, Emanuel Ax, Nelson Freire, Yefim Bronfman, Valery Gergiev; a Mosca Gergiev lo ha insignito personalmente del ‘Grand Prix’, il premio aggiuntivo assegnato al miglior vincitore tra tutte le categorie del Concorso Tchaikovsky.

Già nella stagione 2011/12 si è presentato in contesti internazionali di massimo prestigio, tra cui i Wiener Philharmoniker (tour e concerti a sottoscrizione a Vienna), la London Symphony Orchestra e l’Orchestra del Teatro Mariinsky con Gergiev, la Israel Philharmonic con Mehta, la Russian National Orchestra con Pletnev, la Warsaw Philharmonic con Wit, e ha collaborato con direttori del calibro di Vladimir Fedoseyev, Sir Neville Marriner, Diego Matheuz, Pietari Inkinen, Clemens Schuldt, Antoni Wit. Ha inoltre tenuto recital e concerti presso la Wigmore Hall di Londra, la Musikverein di Vienna, la Salle Pleyel di Parigi, la Carnegie Hall di New York, la Suntory Hall di Tokyo, e altre sale in Europa, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente. Le risposte del pubblico e le critiche nel corso della stagione l’hanno fortemente evidenziato come uno dei più incredibili talenti di oggi.

Nell’estate 2012, Daniil Trifonov debutta nei maggiori festival d’Europa: Verbier, Montreux, Tivoli, Edinburgh, Grafenegg, Lockenhaus, La Roque d’Anthéron, Klavier Festival Ruhr, Warsaw Chopin, ecc.; e negli USA si presenterà a Blossom, Ravinia e Chautauqua Festival.

La stagione 2012-13 vedrà i debutti di Trifonov con diverse orchestre di prestigio internazionale, tra cui New York Philharmonic (Gilbert), Chicago Symphony (Dutoit), Boston Symphony (Guerrero), Cleveland (Gaffigan), National Arts Centre (Zuckerman), Philharmonia (Maazel), Royal Philharmonic (Dutoit), BBC Philharmonic (Sinaisky), City or Birmingham Symphony (Venzago), Orchestre Philharmonique de Radio France (Znaider), Budapest Festival Orchestra (Takács-Nagy), Orchestra Nazionale di Santa Cecilia (Battistoni), e i ritorni con London Symphony e Mariinsky (Gergiev), Russian National (Summers, Pletnev), Warsaw Philharmonic (Wit).

I prossimi recital di Trifonov includono Washington Kennedy Center, New York Carnegie Hall (auditorium principale), Boston Celebrity Series, Kammermusiksaal della Filarmonica di Berlino e Herkulessaal di Monaco, Amsterdam Concertgebouw (Master Piano Series), Londra Queen Elizabeth Hall e Wigmore Hall, Parigi Auditorium del Louvre, Zurigo Tonhalle e Lucerne Piano Festival, Bruxelles Palais de Beaux Arts, Schloss Elmau, Seoul Arts Center, e molti altri.

Daniil Trifonov ha iniziato gli studi musicali a cinque anni. Ha studiato presso la Moscow Gnesin School nella classe di Tatiana Zelikman (2000-2009); dal 2009 studia pianoforte al Cleveland Institute of Music nella classe di Sergei Babayan. Dal 2006 al 2009 ha studiato anche composizione e tuttora scrive musica per pianoforte, da camera e orchestrale. Già giovanissimo è stato premiato in numerosi concorsi tra cui nel 2008, a 17 anni, lo “Scriabin” di Mosca e il “Repubblica di San Marino”. Ha ricevuto una Guzik Foundation Career Grant nel 2007, che gli ha permesso di tenere a 16 anni il suo primo tour in USA e in Italia.

Nell’ autunno 2012 la registrazione di Daniil Trifonov del Concerto per pianoforte e orchestra n.1 di Tchaikovsky con Valery Gergiev e l’Orchestra del Mariinsky, così come una selezione di brani per piano solo, sarà rilasciata dalla Mariinsky Label.

Il suo primo disco è stato pubblicato da Decca nel 2011, con un programma chopiniano registrato dal vivo in Italia nel 2010. Ha tenuto inoltre registrazioni per altre etichette, radio e televisioni in Europa e Stati Uniti.

Sito ufficiale: http://daniiltrifonov.com/

 

PER CONOSCERE DANIIL TRIFONOV

 

“Liszt: La Campanella”:

“Ludwig van Beethoven: Piano Sonata No 32 in C minor, Op 111” (New York, December 2014):


“Münchner Philharmoniker Summer Night 2016” (Valery Gergiev & Daniil Trifonov):


“Chopin: 12 Etudes, op. 25”:

“Rachmaninov: Rhapsody on a theme by Paganini” (Tel Aviv, 26.12.2011: Daniil Trifonov (piano) e Israel Philharmonic Orchestra, conductor Zubin Mehta):

“Mozart: Piano Concerto No. 23 in A major, K. 488”:

“Sergei Rachmaninov – Piano Concerto No. 3 in D minor, Op. 30 (Yuri Temirkanov, conductor)”:

… … …

ASCOLTI DI PROGRAMMA…

 

“Variazioni su un tema di Chopin” by F. Mompou (Mompou plays Mompou):

… … …

“Variazioni su un tema di Chopin op. 22” by S. Rachmaninov (Nikolai Lugansky):

… … …

“Mazurche” by F. Chopin (Arthur Rubinstein _ recorded in November/December 1938 and May 193):

“Mazurche” by F. Chopin (Arthur Rubinstein):

… … …

“Sonata n. 2 in si bemolle minore op.35” by F. Chopin (Wilhelm Backhaus, 1952):

“Sonata n. 2 in si bemolle minore op.35” by F. Chopin (Ivo Pogorelich):

“Sonata n. 2 in si bemolle minore op.35” by F. Chopin (Leif Ove Andsnes, 1992):


“Sonata n. 2 in si bemolle minore op.35” by F. Chopin (Vladimir Horowitz, 1950):

“Sonata n. 2 in si bemolle minore op.35” by F. Chopin (Martha Argerich):

“Sonata n. 2 in si bemolle minore op.35” by F. Chopin (E. Kissin):

“Sonata n. 2 in si bemolle minore op.35” by F. Chopin (Krystian Zimerman):

“Sonata n. 2 in si bemolle minore op.35” by F. Chopin (Arthur Rubinstein _ Grand Théâtre, Festival de Bordeaux (15-06-1960)):

… … …

 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone Jan Lisiecki per Chopin

Alla Società del Quartetto di Milano Filippo Gorini