in , , ,

Al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena Pinchas Zukerman 18 aprile 2018

La presenza di Zukerman ha galvanizzato tutti i suoi colleghi, decisi a seguirlo nelle sue convinzioni e nel suo sodalizio musicale.” The Chicago Tribune

Stagione Concertistica 2017 – 2018 del Teatro Comunale Luciano Pavarotti

 

Pinchas Zukerman è considerato uno dei più grandi violinisti al mondo. Negli ultimi dieci anni, la sua fama di direttore d’orchestra ha raggiunto quella di violinista, portandolo a dirigere molti dei maggiori complessi al mondo in un’ampia varietà di repertorio.

Ospite al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena nella doppia veste di violino e direttore con la Royal Philharmonic Orchestra nel seguente programma:

 

Jean Sibelius, Il cigno di Tuonela dalla Suite Lemminkäinen per orchestra op. 22

… … …

Max Bruch, Concerto n. 1 in sol minore op. 26  per violino e orchestra

… … …

Edward Elgar, Sospiri op. 70

… … …

Edward Elgar, Enigma Variations Variazioni su un tema originale op. 36

 

QUANDO

Mercoledì 18 Aprile 2018, ore 21.00

 

DOVE: Teatro Comunale Luciano Pavarotti
Via del Teatro, 8

41121 Modena (MO)

 

INTERPRETI:

Pinchas Zukerman, Direttore

Royal Philharmonic Orchestra

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Palco III-IV fila centrale dietro al costo di € 33,60

Palco III-IV fila laterale davanti al costo di € 26,88

 

Teatro Comunale Luciano Pavarotti: Pinchas Zukerman

 

se non sapete come fare e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e ritiro dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Pinchas Zukerman…

Pinchas Zukerman, nato a Tel Aviv il 16 luglio del 1948 ma di origine polacca, è un violinista, violista e direttore d’orchestra israeliano, . È uno dei più importanti musicisti contemporanei. Il suo repertorio è costituito da circa 100 opere e nel corso della sua carriera ha registrato oltre 50 dischi. È stato nominato per 21 Grammy Award, vincendone due.

Pinchas Zukerman inizia gli studi in patria al Conservatorio e all’Accademia di musica di Tel Aviv con Ilona Feher, e li proseguì a New York alla Juilliard School sotto la guida di Ivan Galamian, dove ha modo di studiare musica da camera con Lillian Fuchs, che lo incoraggia a suonare la viola.

Fa il suo debutto a New York, nel 1963. Tre anni dopo, nel 1966, vince il Young Concert Artists International Auditions. Nel 1967 ha vinto il premio Leventritt Award ex aequo con la violinista coreana Kyung-wha Chung, dando inizio ad una carriera concertistica che lo portò ad affermarsi rapidamente in America e in Europa. È stato direttore musicale della Saint Paul Chamber Orchestra in Minnesota dal 1980 al 1987.

A Salisburgo esegue nel 1970 un concerto con il pianista Justus Frantz, nel 1971 il Concerto per violino e orchestra di Brahms con l’ Orchestra filarmonica d’Israele diretta da Zubin Mehta, nel 1978 un concerto con il pianista Marc Neikrug con il quale torna nel 1983 suonando anche la viola in musiche di Brahms, nel 1984 e nel 1987 e nel 2012 un concerto con la pianista Angela Cheng.

Per il Teatro La Fenice di Venezia nel 1971 esegue il Concerto per violino e orchestra n. 4 di Mozart diretto da Lorin Maazel, nel 1991 il Concerto per violino e orchestra n. 3 con la English Chamber Orchestra e nel 1997 tiene un recital nella Scuola Grande di San Giovanni Evangelista.

Al Teatro alla Scala di Milano nel 1976 esegue il Concerto per violino e orchestra n. 5 di Mozart, nel 1995 il Concerto per violino e orchestra di Beethoven con la Israel Philharmonic Orchestra diretta da Mehta, nel 1996 ancora il Concerto per violino e orchestra n. 5 di Mozart con la Filarmonica della Scala diretto da Wolfgang Sawallisch trasmesso da Retequattro e nel 2010 ancora il Concerto per violino e orchestra di Beethoven diretto da Mehta.

Nel 1980 dirige la prima esecuzione assoluta nella Recital Hall del Walker Art Center di Saint Paul del Concerto per organo e archi di Calvin Hampton.

Al Grand Théâtre di Ginevra nel 1982 tiene un concerto con musiche di Johannes Brahms e nel 1990 con musiche di Franz Schubert.

Tra il 1984 e il 1986 Zukerman è coinvolto in tre prime esecuzioni. Nel 1984 partecipa alla prima esecuzione assoluta nella Carnegie Music Hall di Pittsburgh del Concerto per viola e orchestra op. 37 (1979) di Miklós Rózsa insieme alla Pittsburgh Symphony Orchestra diretta da André Previn. Il Concerto, come reca l’intestazione dello spartito, è stato scritto espressamente “For Pinchas Zukerman and André Previn”. La Saint Paul Chamber Orchestra commissiona nel 1984 a Witold Lutosławski un brano destinato a Pinchas Zukerman e al pianista Marc Neikrug. Il compositore polacco scrive nello stesso 1984 la Partita for violin and piano. Zukerman e Neikrug hanno dato la sua prima esecuzione il 18 gennaio 1985 a Saint Paul (Minnesota). Nel 1985 la Saint Paul Chamber Orchestra incarica il compositore danese Per Nørgård di scrivere una composzione per viola e orchestra da destinare a Zukerman. Nørgård tra 1985 e 1986 scrive Remembering Child (Two Movement for Viola and Chamber Orchestra). È dedicata a Zukerman, che, insieme al direttore Arturo di Mecke effettua nella Recital Hall del Walker Art Center di Saint Paul la prima esecuzione il 12 settembre 1986.

Nella stagione 2005-2006, Zukerman ha suonato in tour con Itzhak Perlman in numerose città americane (Washington, New York, Boston, Philadelphia, Atlanta, Miami, e Chicago). Ha anche diretto o suonato come solista in numerose orchestre sinfoniche, tra le quali quelle di Indianapolis, Chicago, Pittsburgh, Dallas, Los Angeles, Singapore, con le filarmoniche Israeliana, di Seoul e di Nagoya e con la Berlin Staatskapelle. Ha compiuto anche un tour in Belgio e Germania con la Belgian National Orchestra ed ha suonato in un tour di recital con il pianista Marc Neikrug a Londra, Parigi, Mosca, Milano, Monaco di Baviera e Birmingham. Ha inoltre suonato con sua moglie Amanda con la Classic FM Orchestra a Sofia, il 20 ottobre 2006.

Nel 2014 Zukerman dirige a Genova la Royal Philharmonic Orchestra nell’ambito della stagione concertistica 2013/2014 della Giovine Orchestra Genovese. Venti mesi dopo torna nel capoluogo ligure con la moglie Amanda e la pianista Angela Cheng, entrambe componenti dei Zukerman Chamber Players.

Molto intensa la sua attività di musica da camera e come direttore-solista di piccoli complessi strumentali. Ha suonato oltre 40 concerti in tutto il mondo assieme ai Zukerman Chamber Players, registrando due CD. Egli è amico di Daniel Barenboim e Itzhak Perlman con i quali ha suonato spesso in duo.

Zukerman è nel corpo insegnanti della prestigiosa Manhattan School of Music, dove è anche fondatore e capo dello Zukerman Performance Program. È stato pioniere nell’impiego delle tecnologie per l’insegnamento a distanza in campo artistico, servendosi di un sistema di videoconferenza per mantenere i contatti e tenere lezioni regolari con i suoi studenti durante le trasferte per i suoi concerti.

Nel 2016 è stata pubblicata in un cofanetto di 22 cd la “Pinchas Zukerman Complete Recordings on Deutsche Grammophone and Philips”; contiene le registrazioni complete realizzate, tra il maggio 1974 e il novembre 1996, dalla Deutsche Grammophone e dalla Philips. Il cofanetto in realtà comprende anche tre registrazioni effettuate dalla Decca.

Fra i suoi strumenti spicca il Dushkin, un Guarneri del 1742.

Premi e onorificenze

Zukerman ha vinto due Grammy Award: nel 1980, per la migliore performance di musica da camera, assieme ad Itzhak Perlman (Moszkowski: Suite per due violini, Shostakovich: Duetti, Prokofiev: Sonata per due violini), e nel 1981, per la migliore performance di musica classica per solista e orchestra. Nel 1983 ha ricevuto dal presidente Reagan la National Medal of Arts. Vanta anche i premi King Solomon Award, Isaac Stern Award for Artistic Excellence. Ha ricevuto inoltre una laurea honoris causa dalla Brown University ed un Achievement Award dall’International Center di New York.

 

“Pinchas Zukerman – 200 video” :

… … …

 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

A La Verdi Conrad Tao Vladimir Fedoseyev per Prokofiev

Per l’ Orchestra Haydn a Bolzano Beatrice Rana Daniele Rustioni 15 Maggio