in , , ,

Al Teatro dell’ Opera di Roma Idomeneo Re di Creta novembre 2019

«La prova del terzo atto si è svolta in modo splendido. Dicono che sia decisamente superiore ai primi due atti. Ma il libretto è troppo lungo, e di conseguenza anche la musica, come non ho mai smesso di ripetere; cosicché occorre tagliare l’aria di Idamante “No, la morte io non pavento”: in ogni caso qui è fuori di posto. Chi ha ascoltato l’opera è dispiaciuto di questa soppressione e dell’eliminazione dell’ultima aria di Raaff. Ma occorre fare di necessità virtù”», Mozart lettera del 18 gennaio 1791

Frontespizio del libretto originale dell’ Idomeneo

Idomeneo, K 366 (anche noto come Idomeneo, re di Creta), è un’Opera seria (il primo capolavoro serio di Mozart) in lingua italiana di Wolfgang Amadeus Mozart. Il libretto, denominato “Dramma per musica in tre atti” fu scritto dall’abate Giambattista Varesco ed è tratto dall’omonimo libretto di Antoine Danchet per la Tragédie-lyrique Idoménée (Parigi 1712) di André Campra.

Genesi

L’opera fu commissionata a Mozart dal principe elettore Carlo Teodoro di Baviera nel 1780, per farla rappresentare in forma privata nella Residenza di Monaco di Baviera (Teatro Cuvilliés), il teatro di corte di Monaco di Baviera, nella stagione di carnevale dell’anno successivo. Autore del libretto fu Giambattista Varesco, cappellano di corte dell’arcivescovo di Salisburgo.

La composizione fu laboriosa e comportò numerose modifiche a causa della prolissità del libretto, secondo quanto riferì lo stesso Mozart.

Le prove si svolsero tra l’8 novembre 1780 e il 22 gennaio 1781. La prima rappresentazione ebbe luogo il 29 gennaio 1781. Mozart era preoccupato per la resa degli interpreti: temeva in particolare che il castrato Dal Prato non arrivasse a finire l’aria e definì Anton Raaff, il tenore che interpretava Idomeneo, “una statua”. Fu invece soddisfatto dell’orchestra di Mannheim, che trovò favolosa, soprattutto gli archi, e per la quale aveva composto una partitura di straordinaria ricchezza timbrica, che per un’altra orchestra sarebbe risultata difficilmente eseguibile.

 

IL CAST

Don Giovanni

Opera seria in tre atti
Libretto di Giambattista Varesco
tratto dall’omonimo libretto di Antoine Danchet per la Tragédie-lyrique Idoménée

Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
 

DIRETTORE, Michele Mariotti

REGIA, Robert Carsen

SCENE, Robert Carsen e Luis F. Carvalho

COSTUMI, Luis F. Carvalho

LUCI, Robert Carsen e Peter Van Praet

VIDEO, Will Duke

MAESTRO DEL CORO, Roberto Gabbiani
 
 
Interpreti:

IDOMENEO     Charles Workman

IDAMANTE     Joel Prieto

ILIA     Rosa Feola

ELETTRA     Miah Persson

GRAN SACERDOTE     Oliver Johnston

UNA VOCE     Antonio Di Matteo

Orchestra, Coro e Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma

Nuovo allestimento in coproduzione con Teatro Real di Madrid e Canadian Opera Company di Toronto

con sovratitoli in italiano e inglese

 

QUANDO

Venerdì 8 Novembre 2019, ore 19.30

Domenica 10 Novembre 2019, ore 16.30

Martedì 12 Novembre 2019, ore 19.30

Giovedì 14 Novembre 2019, ore 19.30

Sabato 16 Novembre 2019, ore 18.00

 

DOVE: Teatro Costanzi
Piazza Beniamino Gigli, 7
00187 Roma (RM)

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI DISPONIBILI:

Per la Prima:

Poltronissime di Platea Intero al costo di € 160,00
Poltrone di Platea Intero al costo di € 150,00
Palchi Centrali PLT 1-2 ORD AV – Palco da 6 posti Intero al costo di € 170,00
Palchi Centrali PLT 1-2 ORD DI – Palco da 6 posti Intero al costo di € 150,00
Palchi Laterali PLT 1 ORD AV – Palco da 4 posti Intero al costo di € 130,00
Palchi Laterali PLT 1 ORD DI – Palco da 4 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 100,00
Palchi Laterali 2 ORD AV – Palco da 5 posti Intero al costo di € 90,00
Palchi Laterali 2 ORD DI – Palco da 5 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 65,00
Palchi Laterali 2 ORD AV – Palco da 4 posti Intero al costo di € 90,00
Palchi Laterali 2 ORD DI – Palco da 4 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 65,00
Palchi Laterali 3 ORD AV – Palco da 4 posti Intero al costo di € 65,00
Palchi Laterali 3 ORD DI – Palco da 4 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 35,00
Balconata 1 Fila Intero al costo di € 80,00
Balconata 2-3 Fila Intero al costo di € 52,00
Prima Galleria Intero al costo di € 30,00
Seconda Galleria Intero al costo di € 26,00

Per tutte le altre date:

Poltronissime di Platea Intero al costo di € 125,00
Poltrone di Platea Intero al costo di € 115,00
Palchi Centrali PLT 1-2 ORD AV – Palco da 6 posti Intero al costo di € 130,00
Palchi Centrali PLT 1-2 ORD DI – Palco da 6 posti Intero al costo di € 105,00
Palchi Laterali PLT 1 ORD AV – Palco da 5 posti Intero al costo di € 95,00
Palchi Laterali PLT 1 ORD DI – Palco da 5 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 65,00
Palchi Laterali PLT 1 ORD AV – Palco da 4 posti Intero al costo di € 95,00
Palchi Laterali PLT 1 ORD DI – Palco da 4 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 65,00
Palchi Laterali 2 ORD AV – Palco da 5 posti Intero al costo di € 70,00
Palchi Laterali 2 ORD DI – Palco da 5 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 35,00
Palchi Laterali 2 ORD AV – Palco da 4 posti Intero al costo di € 70,00
Palchi Laterali 2 ORD DI – Palco da 4 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 35,00
Palchi Laterali 3 ORD AV – Palco da 5 posti Intero al costo di € 44,00
Palchi Laterali 3 ORD DI – Palco da 5 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 25,00
Palchi Laterali 3 ORD AV – Palco da 4 posti Intero al costo di € 44,00
Palchi Laterali 3 ORD DI – Palco da 4 posti Intero – Visibilità Ridotta al costo di € 25,00
Balconata 1 Fila Intero al costo di € 55,00
Balconata 2-3 Fila Intero al costo di € 37,00
Prima Galleria Intero al costo di € 25,00
Seconda Galleria Intero al costo di € 22,00

 

Teatro dell’ Opera di Roma: opera Idomeneo, re di Creta

 

se non sapete come fare e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e ritiro dei biglietti scrivendo a mara.grisoni@gmail.com o telefonando al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Michele Mariotti…

Michele Mariotti

Pesarese, nato nel 1979, Michele Mariotti dopo aver concluso gli studi umanistici si è diplomato in composizione al conservatorio Rossini di Pesaro e con il massimo dei voti e la lode in direzione d’orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese sotto la guida di Donato Renzetti.

Nel settembre 2005 ha fatto il suo debutto operistico dirigendo Il Barbiere di Siviglia di Rossini.

Tra il 2006 ed il 2008 ha diretto al Festival di Wexford, al Comunale di Bologna, al Comunale di Ferrara, al Regio di Torino, al Carlo Felice di Genova, al Liceo di Barcelona, al Valli di Reggio Emilia, allo Champs Elysées di Parigi dirigendo Juan Diego Florez e Rolando Villazòn, al Festival di Perelada; concerti con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’Orchestra del Maggio Musicale Formazione, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Toscanini e al Festival di Santander.

Ha debuttato in Rigoletto a Lima, ripreso Il Barbiere di Siviglia a Las Palmas di Gran Canaria, debuttato I Puritani a Minorca e Nabucco a Reggio Emilia per il Festival Verdi, ripreso Il Barbiere all’ Opera Royal de Wallonie.

Nel Novembre 2007 ha ottenuto un particolare successo aprendo la stagione 2007/2008 del Comunale di Bologna dirigendo Simon Boccanegra replicato anche al Valli di Reggio Emilia.

Il successo di questa produzione si è tradotto nella nomina a Direttore Principale dell’Orchestra del Comunale di Bologna, dove la sua presenza è prevista nei prossimi anni con diversi concerti e opere.

Ha diretto al Comunale di Bologna I Puritani, La Gazza ladra, Idomeneo, Carmen, La Cenerentola, La Traviata, Il Prigioniero, Le Nozze di Figaro, e diversi Concerti Sinfonici. Ha diretto dei concerti con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali a Milano, con la Filarmonica Toscanini a Piacenza e Parma, con la Filarmonica di Bologna e al Maggio Musicale Fiorentino.

Al Regio di Torino è tornato con Don Pasquale e Norma, allo Sferisterio di Macerata ha debuttato in La Traviata, il debutto americano é stato a Washington ne Il Barbiere di Siviglia, ha diretto Il Barbiere di Siviglia al Teatro Massimo di Palermo, lo Stabat Mater al Comunale di Firenze, ha ripreso il Nabucco al Festival Verdi di Parma, ha diretto a Los Angeles Il Barbiere di Siviglia, a Bilbao L’Italiana in Algeri, a Dresden La gazza ladra, a Tokio con il Comunale di Bologna I Puritani e Carmen, Il trovatore al Festival Verdi di Parma, La Cenerentola a Valencia, alla Scala ha debuttato con Il Barbiere di Siviglia, al Rossini Opera Festival ha aperto la stagione 2011 con Sigismondo chiudendola con lo Stabat Mater e nel 2012 ha diretto Matilde di Shabran, a Napoli ha diretto La Traviata, al Metropolitan di New York ha debuttato con Carmen e ha poi diretto una nuova produzione di Rigoletto.

Ha diretto il Requiem di Verdi a Mosca e Bologna, Norma, Nabucco, Così fan tutte e Guglielmo Tell a Bologna, Donna del Lago a Londra, Guglielmo Tell a Pesaro, Puritani a Parigi e a New York, Il Barbiere di Siviglia a Chicago e New York.

Ha registrato per la Decca un cd con l’Orchestra e Coro del Comunale di Bologna, con solista Juan Diego Florez ed un altro per la Sony con solista Nino Machaidze.

… … …

NOTE E ASCOLTI DELL’ OPERA…

 
Personaggi
  • Idomeneo, re di Creta (tenore)
  • Idamante, suo figlio (soprano/tenore)
  • Ilia, principessa troiana, figlia di Priamo (soprano)
  • Elettra, principessa; figlia d’Agamennone, re d’Argo (soprano)
  • Arbace, confidente del re (tenore)
  • Gran Sacerdote di Nettuno (tenore/baritono)
  • La Voce (basso)
  • Comparse e cori Sacerdoti, troiani prigionieri, uomini e donne cretesi, marinai argivi.

 

Trama

Atto I

Dopo la caduta di Troia, Idomeneo, re di Creta, torna in patria dal figlio Idamante, ma la sua flotta in prossimità dell’isola è colta dalla tempesta. Vinto dal timore, fa voto a Nettuno di sacrificargli il primo uomo che incontrerà non appena giunto a terra.

La figlia di Agamennone, Elettra, dopo l’uccisione della madre Clitennestra, si è rifugiata a Creta dove si è innamorata di Idamante, il quale ama invece Ilia, figlia di Priamo re di Troia, inviata da Idomeneo a Creta come prigioniera di guerra. Lacerata tra l’amore per un nemico e l’onore di principessa troiana (Padre germani, addio), Ilia respinge Idamante che, informato dell’imminente arrivo del padre, libera i prigionieri troiani e dichiara a Ilia il suo amore.

Elettra, a sua volta, accusa Idamante di proteggere il nemico e di oltraggiare tutta la Grecia. Frattanto giunge Arbace, confidente del re, a portare la falsa notizia che Idomeneo è annegato dopo un naufragio. Idamante allora si ritira in preda al suo dolore, mentre Elettra sfoga la sua disperata gelosia, pensando che ormai Idamante, divenuto il nuovo sovrano, sposerà Ilia. Dalla spiaggia si scorge la flotta di Idomeneo sul mare in burrasca e si odono le grida dell’equipaggio.

Idamante, figlio di Idomeneo, si reca sulla spiaggia, avvisato erroneamente del naufragio del padre. Idamante è il primo uomo che il padre incontra sulla spiaggia. I due non si riconoscono, a causa della lunga assenza di Idomeneo, se non in seguito e Idomeneo inorridisce quando scopre che il giovane incontrato è suo figlio Idamante: preso dal terrore, fugge e gli vieta di seguirlo. Idamante esprime profondo stupore per il comportamento del padre.

Intermezzo

L’intermezzo – che costituisce di fatto il finale dell’atto I – è articolato in due episodi: una marcia dei soldati rientranti in patria e un coro inneggiante a Nettuno (Nettuno s’onori). Nell’intermezzo non canta nessuno dei personaggi principali, solamente il coro, che rende omaggio a Idomeneo e a Nettuno.

Atto II

Idomeneo confessa ad Arbace l’orribile voto che ha fatto per salvarsi la vita. Arbace gli suggerisce, per sottrarsi al suo terribile voto, di inviare Idamante con Elettra ad Argo; ma Idomeneo sospetta che Idamante e Ilia si amino. Elettra manifesta la sua gioia sentendosi ormai prossima a realizzare il suo desiderio più ardente.

Al momento della partenza (Placido è il mar) Idomeneo esorta il figlio ad affrettarsi verso Argo, però, Nettuno scatena una nuova tempesta, e dal mare si leva un orribile mostro. Il re grida il suo sdegno a Nettuno (Ingiusto sei!), gridandogli di prendersela solo con lui, non con tutta Creta. Il popolo, spaventato alla vista del mostro, si rifugia dentro Sidone.

Atto III

Ilia affida ai venti il suo messaggio d’amore per Idamante (Zeffiretti lusinghieri), che le dichiara di essere deciso a cercare la morte combattendo il mostro: Ilia, commossa, gli confida il suo amore. Giungono Idomeneo ed Elettra e, ancora una volta, il re ordina al figlio di lasciare Creta per sottrarsi alla morte (Andrò ramingo e solo).
Arbace annuncia che il popolo vuole che Idomeneo confessi il suo segreto, e lamenta il destino della città (Sventurata Sidone). Il Gran Sacerdote sollecita il re a compiere il voto e chiede il nome della vittima: il re pronuncia il nome del figlio (O voto tremendo). Inizia il rituale del sacrificio, ma giunge Arbace ad annunciare che Idamante ha ucciso il mostro (Stupenda vittoria!). Il principe ora sa tutto e si dichiara pronto a morire, ma, nel momento in cui Idomeneo sta per colpirlo, Ilia si precipita tra le sue braccia e si offre come vittima al posto dell’uomo che ama.

All’improvviso si sente la voce dell’Oracolo di Nettuno: Idomeneo deve rinunciare al trono in favore di Idamante che sposerà Ilia e poi regnerà in luogo del padre. Elettra, furente, impreca (D’Oreste, d’Aiace) e poi fugge. Idamante viene incoronato tra cori e danze (Scenda amor, scenda Imeneo).

 

“Idomeneo, re di Creta by Wolfgang Amadeus Mozart (John Eliot Gardiner, THE MONTEVERDI CHOIR – THE ENGLISH BAROQUE SOLOISTS):

“Idomeneo, re di Creta by Wolfgang Amadeus Mozart (Stagione 2005/06 del Teatro alla Scala: Daniel Harding):

… … …

 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

A Ferrara Musica ARCHOS QUARTET 28 Ottobre 2019

Al Teatro Alighieri per il Ravenna Festival CARMEN novembre 2019