in , , ,

Al Teatro Municipale di Piacenza Alpesh Chauhan per Prokofiev 17 maggio

Exif_JPEG_PICTURE

«Una triste pace porta con sé questa mattina: il sole, addolorato, non mostrerà il suo volto.
Andiamo a parlare ancora di questi tristi eventi. Alcuni avranno il perdono, altri un castigo.
Ché mai vi fu una storia così piena di dolore come questa di Giulietta e del suo Romeo.»

Teatro Municipale di Piacenza, Stagione 2018 – 2019

 

In occasione del concerto di chiusura della stagione 2018/19, il Teatro Municipale di Piacenza avrà il piacere di ospitare il direttore Alpesh Chauhan e la Filarmonica Arturo Toscanini per una serata dedicata al grande repertorio della scuola russa. Il programma del concerto prevede:

 

Igor Stravinskij, Petruška burlesque in quattro scene

… … …

Sergej Prokof’ev, Romeo e Giulietta selezione dal balletto op. 64

 

QUANDO

Venerdì 17 Maggio 2019, ore 21.00

 

DOVE: Teatro Municipale
Via Giuseppe Verdi, 41
29121 Piacenza (PC)

 

INTERPRETI:

Direttore, Alpesh Chauan

Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Platea al costo di € 35,00

Seconda Galleria al costo di € 26,00

Prima Galleria al costo di € 26,00

Loggione al costo di € 15,00

 

Teatro Municipale, Piacenza: Alpesh Chauhan

 

se non sapete come fare e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e consegna dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Alpesh Chauan…

Dal 2014 Alpesh Chauhan è Direttore Assistente della City of Birmingham Symphony Orchestra; si è fatto rapidamente conoscere sulla scena internazionale per l’intensità con cui rivela la partitura ai musicisti come al pubblico ed ha allacciato importanti relazioni con le principali sale e orchestre europee.

Durante la sua carriera ha diretto la Netherlands Symphony Orchestra, la Manchester Camerata, la Kymi Sinfonietta, la Filarmonica Toscanini e un progetto con gli studenti del RoyalNorthern College of Music al Southbank Centre, che comprendeva l’esecuzione del Double Sextet di Steve Reich. Ha debuttato con la BBC Philharmonic Orchestra, in diretta radiofonica, con il Concerto per violino e orchestra Distant Light di Vasks e la Sinfonia n. 3 di Brahms, ricevendo un immediato invito per la stagione successiva.

Nel maggio 2015 ha debuttato con la BBC Scottish Symphony Orchestra.

Nella stagione 2015-2016 Alpesh Chauhan viene invitato dalla BBC Philharmonic, dalla Kymi Sinfonietta, dalla Filarmonica Toscanini e dirige, per la prima volta, al Carlo Felice di Genova, al Petruzzelli di Bari ed al Maggio Musicale Fiorentino.

In Francia ha debuttato con l’Orchestre de Lorraine di Nancy.

La sua carriera professionale è iniziata nel 2005, quando si è unito alla CBSO Youth Orchestra come primo violoncello.

Nel 2008 è stato ammesso al Royal Northern College of Music per studiare violoncello con Eduardo Vassallo, prima di proseguire la frequenza del prestigioso Masters Conducting Course, sotto gli auspici di Clark Rundell e Mark Heron.

Sotto la guida di Andris Nelsons ha partecipato a masterclass con Juanjo Mena, Vasily Petrenko ed ha studiato con Stanislaw Skrowaczewski.

Sito personale: http://www.alpeshchauhan.com/

… … …

NOTE DI PROGRAMMA E ASCOLTI…

 

Mi son dato molta pena per raggiungere una semplicità che, io spero, raggiungerà i cuori di tutti gli ascoltatori. Se la gente non trova né melodia né emozione in questo mio lavoro, mi dispiacerà molto; ma io mi sento sicuro che essi presto o tardi le troveranno

 

“Romeo e Giulietta Suite” by Sergej Prokofiev (num. 2, Leningrad Philharmonic Orchestra, Yevgeny Mravinsky, Live recording, Leningrad, 30.XII.1981):

“Romeo e Giulietta Suite” by Sergej Prokofiev (Prokofiev conducts Prokofiev: Romeo and Juliet Suite No. 2 – Moscow Philharmonic Orchestra 1938):

“Romeo e Giulietta Suite” by Sergej Prokofiev (Brani scelti dalle due suite del balletto op. 64, OSN RAI – Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai – Radiotelevisione Italiana e Direttore: Xian Zhang):

“Romeo e Giulietta Suite” by Sergej Prokofiev (Orchestre Philharmonique de Radio France – Myung-Whun Chung; Maison de la Radio – Auditorium):

Romeo e Giulietta, suite

Il balletto Romeo e Giulietta, in 4 atti e 10 quadri, fu scritto da Prokofiev tra il 1935 e il 1936 e venne rappresentato soltanto nel 1938 a Brno in Cecoslovacchia; la prima realizzazione coreografica in URSS ebbe luogo l’11 gennaio del 1940 a Leningrado con la compagnia di danza di Kirov in cui Galina Ulanova figurava nel ruolo di Giulietta.

Sul finire del 1936 lo stesso autore ridusse la musica del balletto in due suites orchestrali e in una serie di pezzi per pianoforte che diedero larga risonanza a questa partitura; essa che viene universalmente considerata tra le più personali e geniali di Prokofiev.

La prima suite comprendente sette episodi: 1. Danza popolare (Allegro giocoso), 2. Scena, (Allegretto), 3. Madrigale (Andante tenero), 4. Minuetto (Assai moderato), 5. Masques (Andante marziale), 6. Romeo e Giulietta (Larghetto – Andante), 7. La morte di Tebaldo (Precipitato – Presto – Adagio drammatico). Questa fu eseguita in pubblico dall’ Orchestra Filarmonica di Mosca il 24 novembre 1936, raccogliendo un brillante successo.

Nella primavera successiva, il 15 aprile 1937 a Leningrado, lo stesso Prokof’ev diresse la prima esecuzione della Seconda Suite che egualmente comprendeva sette episodi: 1. I Montecchi e i Capuleti (Andante – Moderato – Allegro pesante), 2. Giulietta bambina (Vivace – Più tranquillo – Più animato), 3. Frate Lorenzo (Andante espressivo), 4.Danza (Vivo), 5. Romeo da Giulietta prima del distacco (Lento – Adagio – Andante), 6. Danza delle fanciulle delle Antille (Andante con eleganza), 7. Romeo alla tomba di Giulietta (Adagio funebre).

Non contento di ciò, come op. 75 nel 1937 Prokof’ev pubblicò una scelta di dieci episodi di Romeo e Giulietta per pianoforte e nel 1946, con prima esecuzione a Mosca l’8 marzo 1946, una Terza Suite per orchestra op. 101.

«Il trionfo spetta alla musica forte e originale, ricca di caratterizzazioni, tali da dettare a noi l’espressione, il senso delle nostre azioni, dei nostri movimenti. La musica di Prokof’ev è creatrice e anima della danza: la sua Giulietta è la quintessenza della luce, dell’umanità, della purezza spirituale e dell’elevatezza di pensiero che si trova in quasi tutte le opere del compositore»

La musica di Romeo e Giulietta ha una carica teatrale di immediata presa emotiva.

La Prima Suite si caratterizza per la propria autonomia drammaturgica, indipendentemente dall’ evolversi della narrazione degli avvenimenti della vicenda. Dei sette episodi, almeno quattro – Danza popolare, Scena, Minuetto, Masques – tendono a ricreare il clima che fa da sfondo alla tragedia d’amore e morte dei due giovani innamorati. In contrapposizione a tali episodi di danza, vi sono due numeri intrisi d’una intensa carica lirica e melodica, Madrigale e Romeo e Giulietta, oltre alla drammaticità della Morte di Tebaldo che conclude la Suite.

Nel primo movimento della Seconda Suite (I Capuleti e i Montecchi) si descrive l’ atmosfera tesa e combattiva esistente tra le due famiglie rivali, in contrasto con la elegante danza dei cavalieri nella scena del ballo. 

Nel quadro finale (Romeo sulla tomba di Giulietta), l’ orchestra esplode con toni di intensa drammaticità.

… … …

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

All’ Unione Musicale di Torino Massimo Polidori per Bach 15 maggio 2019

Al Festival Pianistico BS-BG 2019 di Bergamo Alexander Romanovsky