in , ,

Al Teatro Nazionale Milano Mary Poppins il Musical gennaio-marzo 2020

“La magica storia della tata più celebre del mondo sbarca finalmente a Milano in uno show fatto di incredibili effetti e coinvolgenti coreografie, ma soprattutto canzoni indimenticabili come “Supercalifragilistichespiralidoso”, “Cam caminì”, “Com’e’ bello passeggiar con Mary” e “Un poco di zucchero

Mary Poppins

Al Teatro Nazionale Milano Mary Poppins il Musical gennaio-marzo 2020. La versione teatrale di Mary Poppins è un riadattamento dei meravigliosi racconti di P.L. Travers e dell’amato film di Walt Disney con Julie Andrews del 1964 che vinse ben 5 Oscar e che avrà un suo sequel nel 2018. Il musical è stato co-creato da Cameron Mackintosh con un libretto firmato da Julian Fellowes (Oscar® per “Gosford Park” e creatore di “Downton Abbey”). Mary Poppins ha un’indimenticabile colonna sonora di Richard M. Sherman e Robert B. Sherman con nuovi brani e testi aggiunti per la trasposizione teatrale dai compositori George Stiles e Anthony Drewe (entrambi vincitori dell’Olivier Award).

Mary Poppins è prodotto da Thomas Schumacher per Disney Theatrical Productions, la divisione di Disney che ha portato a teatro i grandi classici “The Beauty and The Beast”, “The Lion King” e “Aladdin”, e da Cameron Mackintosh, produttore inglese noto per spettacoli come “Cats”, “The Phantom of The Opera” e “Les Misérables”.
Disney Theatrical Productions e Cameron Mackintosh supervisioneranno ogni aspetto anche di questa versione italiana del musical.

La produzione italiana dello spettacolo è curata da un consolidato team di creativi, riconosciuto e apprezzato anche nel West End, fra i quali il regista Federico Bellone (“Newsies” della Disney, “Dirty Dancing” in l’Inghilterra, “A Qualcuno Piace Caldo”) e il supervisore musicale Simone Manfredini (“The Lion King” e “Les Misérables” nel West End, “Newsies” della Disney). Le coreografie saranno di Andrew Wright, coreografo accreditato e premiato nel West End (“Singin’ in the Rain”, “Half a Sixpence”, “Guys and Dolls”).

La produzione italiana dello show è di WEC – World Entertainment Company, nota società di spettacolo italiana che ha già prodotto il musical “Newsies” e presentato in Italia show internazionali come “Cats”, “Parsons Dance”, “Il Lago dei Cigni on Ice”, “Matthew Bourne’s Sleeping Beauty”.

La produzione originale di “Mary Poppins” ha debuttato nel West End nel 2004 e a Broadway nel 2006. Lo show è andato in scena anche in Australia e Nuova Zelanda e una versione tour ha girato negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Lo spettacolo è stato visto da più di 11 milioni di persone.

La versione italiana dello show avrà un numeroso cast selezionato con un’audizione nazionale, una grande orchestra dal vivo, straordinarie coreografie, spettacolari cambi scena, costumi suntuosi e incredibili effetti speciali.

Chi non ha sognato almeno una volta di incontrare Mary Poppins in carne ed ossa e chiederle di cantare insieme “Un poco di zucchero” o “Supercalifragilistichespiralidoso”, di camminare con lei sui tetti della città, di vederla volare in alto, davanti ai nostri occhi, con il suo buffo ombrellino in mano? Chi non ha mai provato a riordinare la propria stanza con uno schiocco di dita? E sulle note di una canzone intonata da uno spazzacamino o vedendo entrare in scena la vecchietta dei piccioni, sarà facile riuscire a immedesimarsi nei personaggi e rivivere le scene del film nella magia del palcoscenico.

 

Mary Poppins

 

QUANDO

da Giovedì 30 Gennaio 2020, ore 20.45

… … …

a Domenica 15 Marzo 2020, ore 19.30

 

DOVE: Teatro Nazionale CheBanca
Piazza Piemonte, 12

20149 Milano (MI)

 

INTERPRETI:

Basato sulle storie di P. L. TRAVERS e sull’omonimo film della WALT DISNEY

Musica e Parole delle canzoni originali, RICHARD M. SHERMAN e ROBERT B. SHERMAN

Libretto, JULIAN FELLOWES

Nuove canzoni e Musica e Parole aggiunte, GEORGE STILES e ANTHONY DREWE

Co-creatore, CAMERON MACKINTOSH

Originariamente prodotto da CAMERON MACKINTOSH e THOMAS SCHUMACHER per DISNEY THEATRICAL PRODUCTIONS

Questa produzione è presentata grazie a un accordo con MUSIC THEATRE INTERNATIONAL (Europa)

Regia, FEDERICO BELLONE

Coreografie, ANDREW WRIGHT

Supervisione musicale, SIMONE MANFREDINI

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

per le recite infrasettimanali

Mary Poppins Experience Intero al costo di € 79,00
Parco Magico Intero al costo di € 53,00
Poltronissima Intero al costo di € 39,00
Poltrona/I Galleria Intero al costo di € 29,00

per il fine settimana

Mary Poppins Experience Intero al costo di € 99,00
Parco Magico Intero al costo di € 64,00
Poltronissima Intero al costo di € 59,00
Poltrona/I Galleria Intero al costo di € 53,00
II Galleria Intero al costo di € 39,00

 

Al Teatro Nazionale Milano Mary Poppins il Musical gennaio-marzo 2020

 

oppure se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi anche all’ Associazione MaNi per informazioni su acquisto e ritiro dei biglietti scrivendo a mara.grisoni@gmail.com o telefonando al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Mary Poppins è un film del 1964 diretto da Robert Stevenson, basato sulla serie di romanzi scritti da Pamela Lyndon Travers.

La colonna sonora del film Mary Poppins è stata composta da Richard M. Sherman, Robert B. Sherman e Irwin Kostal, ha raggiunto la prima posizione nella Billboard 200 per 14 settimane ed è stata vincitrice di un Oscar, un Golden Globe e di un Grammy Award nel 1965.

Il film Mary Poppins è stato pubblicato sia in VHS sia in DVD. La VHS uscì in diverse edizioni e riedizioni con copertine quasi sempre diverse tra loro. Nel 1998, in occasione del 35º anniversario del film, il VHS di Mary Poppins fu distribuito anche in un confanetto in tiratura limitata assieme alla videocassetta del classico Disney Lo scrigno delle sette perleMary Poppins è stato anche uno dei primi film Disney a essere distribuito in DVD nel 1999; oggi questa edizione è decisamente molto rara. Nel 2004 il film è uscito anche in una edizione speciale DVD a due dischi e, in occasione del 40º anniversario del film, la pellicola è stata completamente restaurata in digitale. Nel 2013 esce una nuova edizione speciale del film in DVD e per la prima volta anche in Blu-Ray Disc. Ricordiamo inoltre che il film uscì inizialmente in una versione da 96 minuti, poi fu pubblicato in DVD in versione da 169 minuti. In Italia il film è uscito in VHS nel 1985, nel 1991, nel 1997 e nel 2004, in DVD nel 2004 e nel 2014, e in BD nel 2014.

Il film è uscito nelle sale statunitensi il 27 agosto 1964, mentre in Italia il 2 ottobre 1965.

Nel 2013 è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti d’America.

Trama

Londra, 1906. Bert, un uomo tuttofare, è tra le altre cose un uomo orchestra di strada. Una sua buffa esibizione viene interrotta dal vento dell’Est, che gli fa pensare che “qualcosa di strano” stia per accadere. Egli conduce quindi lo spettatore “errante” verso Viale dei Ciliegi, dove vive la famiglia Banks, passando davanti all’insolita dimora del puntualissimo Ammiraglio Boom.

Al numero 17 di Viale dei Ciliegi, George Banks, integerrimo bancario di Londra, gestisce la propria casa in maniera ferrea e precisa pretendendo sempre che le cose funzionino perfettamente. Le improvvise dimissioni della governante Tata Ketty causate dai due vivaci figlioli, Jane e Michael, gettano casa Banks nella confusione. Dubitando che la sbadata moglie Winifred sia in grado di trovare per l’ennesima volta una sostituta efficiente, Banks fa pubblicare un annuncio sul Times coi requisiti che una governante dovrebbe avere a suo parere. Al contempo anche Jane e Michael, rammaricati per il dispiacere provocato al padre, scrivono una lettera nella quale decantano la loro tata ideale: il signor Banks, indispettito, la straccia e la getta nel caminetto.

Il giorno dopo, alle ore 8 in punto, una lunga fila di nuove governanti attende di venir esaminata dal signor Banks. Ma un forte vento alzatosi all’improvviso spazza via tutte le aspiranti lavoratrici: richiamata dalla bizzarra lettera dei due piccoli, pervenuta fino a lei attraverso il camino, ecco che scende dal cielo con un ombrello una giovane e bellissima donna dotata di poteri magici. È la “supertata” Mary Poppins, perfetta e senza difetti. La donna fa il suo ingresso nella casa, presentando la lettera dei bambini come annuncio al quale ha risposto, sbalordendo il signor Banks; in un’inversione di ruoli, sarà Mary Poppins a esaminare il datore di lavoro e a comunicare che farà un periodo di prova di una settimana, per poi decidere se accettare il posto.

In questo periodo di prova, con grande gioia di Jane e Michael, capiterà ogni sorta di avventure: giochi fantastici, come “Chi ben comincia è a metà dell’opera” dove Mary Poppins intona la celeberrima canzone “Un poco di zucchero”, viaggi nei disegni urbani di Bert e una volta tornati a casa i due bimbi verranno cullati dalla ninna nanna magica di Mary Poppins. I bambini si affezionano subito molto alla tata e vorrebbero che lei restasse con loro per sempre; ma Mary Poppins fa loro presente che dovrà andarsene quando cambierà il vento. Avranno anche modo di far conoscenza con Albert, lo zio di Mary, che offrirà loro un tè sul soffitto della sua casa, con effetti esilaranti.

Le mirabolanti e divertenti iniziative della tata nei confronti di Jane e Michael non sono viste di buon occhio dal signor Banks, il quale la rimprovera ritenendo il suo modo di lavorare troppo frivolo, trastullativo e dunque non adatto per i suoi figli; egli vuole che ricevano un’educazione rigida e severa come è lui caratterialmente prendendo come esempio il suo modo preciso di lavorare in banca. Mary, con un atteggiamento superiore, si prende la rivincita consigliando il signor Banks di portare con sé i bambini a visitare la banca per far loro osservare le regole ferree e precise da lui preferite. Durante il tragitto, i bambini e il papà incontrano presso la Cattedrale la signora dei piccioni, di cui Mary Poppins aveva loro parlato. Michael vorrebbe donarle i 2 penny da lui risparmiati, ma il padre lo trascina in banca e cerca di convincerlo coi superiori a depositare lì il suo denaro. Spaventati da quel mondo avido, i bambini scappano tra lo scompiglio generale. Fortunatamente incontrano Bert, che adesso lavora come spazzacamino, e saranno da lui riaccompagnati a casa. Qui un’altra avventura li attende: la signora Banks esorta lo spazzacamino a lavorare da loro e così, nella curiosità, i bambini vengono aspirati dalla canna fumaria finendo su per i tetti. Tutto ciò si trasformerà, in compagnia di Mary e Bert, in una splendida passeggiata notturna sui tetti di Londra; infine, il quartetto verrà raggiunto dagli amici spazzacamini di Bert, tra canti e danze.

Una volta a casa, i bambini scopriranno che la disavventura alla banca quel mattino è culminata nel licenziamento del signor Banks, e così Michael consegna a suo padre i 2 penny. Paradossalmente, in tale situazione egli impara quale sia il giusto tono della austerità e della precisione: tutto si sistemerà nel migliore dei modi per la famiglia Banks, che ritrova gioia e affetto tra i vari membri; Mr. Banks, dopo aver passato la notte a sistemare l’aquilone dei bambini trovato nel parco, esce a farlo volare con la famiglia, insieme con i vicini di casa e i dirigenti della Banca, i quali lo reintegrano dopo la morte del banchiere più anziano, stroncato dal troppo ridere. Il vento è cambiato e mentre Jane e Michael corrono a far volare l’aquilone, Mary Poppins “praticamente perfetta sotto ogni aspetto” torna da dove è venuta, salutata da Bert che ora vende aquiloni.

Personaggi

Il personaggio protagonista indiscusso è Mary Poppins, la straordinaria tata magica piovuta dal cielo. I coprotagonisti sono Jane e Michael, i due bambini considerati “pestiferi” dei quali Mary si prende cura, e Bert, il divertente spazzacamino amico di Mary che la fa viaggiare insieme ai bambini con la fantasia attraverso i suoi disegni col gesso.

La madre dei bambini, la signora Banks, riflette com’era la situazione delle donne in quel tempo, quello del movimento delle suffragette che troverà poi conclusione nel 1918 con l’estensione del diritto di voto anche alle donne. Il Signor Banks rappresenta il modello tradizionale di padre: severo e austero, presente solamente per l’educazione rigorosa dei figli ma assente dal punto di vista affettivo, e incapace di comprendere la sua mancanza di attenzione nei confronti dei figli.

CURIOSITA’ SULLA PRODUZIONE…

Le altre attrici considerate per la parte furono Bette Davis e Angela Lansbury. Julie Andrews accettò di interpretare Mary Poppins solo dopo che Jack Warner ebbe dato a Audrey Hepburn il ruolo da protagonista nel film My Fair Lady.

David Tomlinson recitò con un paio di baffi finti per volontà di Walt Disney.

Per il ruolo di Bert, oltre a Dick Van Dyke che ottenne poi la parte, nonostante l’autrice del libro, Pamela Travers, non lo ritenesse adatto per il ruolo, furono presi in considerazione Fred Astaire e Cary Grant. Nel film l’attore veste anche i panni del vecchissimo banchiere, Mr. Dawes Senior.

La Travers desiderava che la scena dei disegni con il gesso fatti da Bert fosse eliminata per evitare di far finire i personaggi in un mondo con pinguini animati, ma Walt Disney volle produrre la scena a tutti i costi.

I pinguini che servono il tè a Mary Poppins e Bert sono stati doppiati, nella versione originale, da James MacDonald che cura anche gli effetti sonori del film.

Saving Mr. Banks e Sequel

Nel 2013 la Disney creò un film che spiegò la creazione del film Mary Poppins. Il film fu diretto da John Lee Hancock.

I protagonisti sono dunque Walt Disney (interpretato da Tom Hanks) e P. L. Travers (interpretata da Emma Thompson), la scrittrice e l’ideatrice di tutta la saga dei libri di Mary Poppins e una donna dal passato turbolento.

Il 25 dicembre 2018 uscirà il sequel del film intitolato Mary Poppins Returns diretto da Rob Marshall, con Emily Blunt nel ruolo di Mary Poppins.

 

QUALCHE ESTRATTO DAL FILM…

 

“Mary Poppins – 15 video”

… … …

 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Domenica 5 Gennaio 2020 MUSEI GRATIS PER TUTTI

Premio Internazionale Alfredo Casella Edizione 2019