in , , ,

Al Teatro San Carlo Zubin Mehta Israel Philharmonic Orchestra 11 settembre

Il compositore immagina che un giovane musicista, agitato da quella infermità spirituale che un celebre scrittore denomina l’ indeterminatezza delle passioni, vede per la prima volta una donna che riunisce tutto il fascino dell’essere ideale che la sua immaginazione ha vagheggiato, e se ne innamora perdutamente”, Hector Berlioz

Stagione Concertistica 2019 – 2020 del Teatro San Carlo

 

Al Teatro San Carlo Zubin Mehta Israel Philharmonic Orchestra 11 settembre. Composta nel periodo più florido per il genere (tra 1770 e il 1830), la Sinfonia Concertante mescola in modo sapiente la forma del Concerto (con uno o più strumenti in primo piano) con quella della Sinfonia (nella quale tutti gli strumenti sono sullo stesso piano). Alla sinfonia concertate, nata come genere nella città di Mannheim, diedero importanti contributi anche Mozart (con la celebre Sinfonia Concertante per violino, viola e orchestra) e Beethoven (con il Triplo Concerto)

“Musica a programma”: con questa definizione si suole identificare una delle sinfonie più moderne del periodo romantico specie considerando che fu composta nel 1830 quando ancora risuonavano gli echi del classicismo. Lo stesso Berlioz era perfettamente consapevole di aver dato vita a qualcosa di inedito e descriveva la Sinfonia come “un’immensa composizione strumentale d’un genere nuovo, con cui cercherò d’impressionare fortemente gli ascoltatori”, affermando che ne aveva chiaramente in testa lo schema da molto tempo, pur avendo bisogno di “molta pazienza per collegarne le parti e dare ordine al tutto”.

La Sinfonia Fantastica mescola infatuazioni letterarie ed esaltazione autobiografica e risulta stupefacente e ardita per la novità del linguaggio orchestrale e per l’uso della cosiddetta “forma ciclica” che genera i temi principali dei diversi movimenti.

Il Direttore Zubin Mehta dirige l’ Israel Philharmonic Orchestra al Teatro di San Carlo di Napoli nel seguente programma:

 

Franz Joseph Haydn, Sinfonia concertante in si bemolle maggiore Hob:I:105 per violino, violoncello, oboe, fagotto e orchestra (1792)

… … …

Hector Berlioz, Symphonie fantastique, episodi della vita di un artista in 5 parti op. 14 per orchestra (1830)

 

QUANDO

Mercoledì 11 Settembre 2019, ore 20.00

Durata musicale: 1 ora e 15 minuti circa

 

DOVE: Fondazione Teatro di San Carlo
98/F, via San Carlo

80131 Napoli (NA)

 

INTERPRETI:

Direttore, Zubin Mehta

Israel Philharmonic Orchestra

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

POLTRONISSIMA ORO al costo di € 133,18
POLTRONISSIMA al costo di € 112,69
POLTRONA ORO al costo di € 112,69
POLTRONA al costo di € 102,44
PALCHI CENT. I/II ORD. PARAPETTO al costo di € 92,20
PALCHI CENT. I/II ORD. DIETRO al costo di € 81,96
PALCHI LAT. I/II ORD. PARAPETTO al costo di € 92,20
PALCHI LAT. I/II ORD. DIETRO al costo di € 71,71
PALCHI CENT. III/IV ORD. PARAPETTO al costo di € 61,47
PALCHI CENT. III/IV ORD. DIETRO al costo di € 51,22
PALCHI LAT. III/IV ORD. PARAPETTO al costo di € 51,22
PALCHI LAT. III/IV ORD. DIETRO al costo di € 40,98
BALCONATA V e VI al costo di € 35,86

 

Al Teatro San Carlo Zubin Mehta Israel Philharmonic Orchestra 11 settembre

 

se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione MaNi per acquisto e consegna dei biglietti scrivendo a mara.grisoni@gmail.com o telefonando al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Zubin Mehta

Zubin Mehta, nato nel 1936 a Bombay, studia dapprima con il padre Mehli Mehta (fondatore della Bombay Symphony Orchestra). Nel 1954 dopo un breve periodo di studi di medicina parte per Vienna per seguire i corsi di direzione d’ orchestra di Hans Swarowsky all’ Akademie für Musik. Nel 1958 vince il Concorso Internazionale di Liverpool e la Koussevitsky Competition a Tanglewood; dal 1961 inizia la sua collaborazione con i Wiener e i Berliner Philharmoniker e con la Israel Philharmonic Orchestra, di cui è nominato Direttore musicale nel 1977 e Direttore musicale a vita nel 1981.

Zubin Mehta ha diretto più di duecento concerti e tour con straordinari ensemble attraverso i cinque continenti.

Dal 1978, e per 13 anni, è Direttore musicale della New York Philharmonic, il più lungo nella storia dell’ orchestra. Dopo il debutto operistico con Tosca a Montréal nel 1964, dirige importanti produzioni al Metropolitan, alla Staatsoper di Vienna, al Covent Garden, alla Scala, all’ Opera di Chicago, al Festival di Salisburgo nonché al Maggio Musicale Fiorentino con cui instaura uno speciale rapporto: ne è infatti Direttore principale dal 1985 e, dal 2006, Direttore onorario a vita. Responsabile artistico dell’edizione 1986 del Festival fiorentino, oltre a essere impegnato in numerose produzioni sinfoniche e operistiche, guida l’Orchestra ed il Coro del Maggio in frequenti tournées internazionali e in prestigiose incisioni discografiche.

Dal 1998 al 2006 è Direttore musicale della Bayerische Staatsoper, dove dirige oltre 400 rappresentazioni e tournées in Europa e Giappone.

Fra le numerose onorificenze, il Nikisch-Ring, le cittadinanze di Firenze e Tel Aviv e la nomina a membro onorario della Staatsoper di Vienna.

Nel 1999 le Nazioni Unite gli conferiscono il “Lifetime Achievement Peace and Tolerance Award“.

È nominato Direttore onorario dei Wiener Philharmoniker nel 2001, dei Münchner Philharmoniker nel 2004, della Los Angeles Philharmonic e della Bayerische Staatsoper nel 2006.

Nel 2011 il suo nome è inscritto sulla Walk of Fame a Los Angeles e riceve i premi Furtwängler e Echo Klassik, mentre nel 2012 è insignito da Shimon Peres della Israel Medal of Distinction.

Sito Ufficiale: http://www.zubinmehta.net/

… … …

 

Israel Philharmonic Orchestra…

Israel-Philharmonic-Orchestra

L’ Orchestra filarmonica d’Israele (in ebraico: התזמורת הפילהרמונית הישראלית, ha-Tizmoret ha-Filharmonit ha-Yisre’elit; in inglese: Israel Philharmonic Orchestra, abbreviata IPO) è la principale orchestra sinfonica israeliana.

L’ Orchestra è stata fondata nel 1936 dal violinista ebreo di origine polacca Bronisław Huberman col nome di Palestine Orchestra. L’obiettivo era quello di riunire musicisti ebrei cacciati dalle orchestre europee a causa del nazismo. Nello stesso anno si tenne il concerto inaugurale a Tel Aviv, diretto da Arturo Toscanini.

Quando, nel 1948, fu fondato lo stato d’Israele, l’orchestra suonò l’Hatikvah (l’inno nazionale israeliano) alla cerimonia ufficiale della dichiarazione d’indipendenza e il nome mutò il nome in quello attuale.

Nel 1958, è stato assegnato all’IPO l’Israel Prize per la musica, un premio mai assegnato prima ad un’organizzazione.

La IPO sostiene spesso tournée in tutto il mondo vantando grandi direttori come Leonard Bernstein, Zubin Mehta o Daniel Barenboim e grandi solisti come Itzhak Perlman,Joshua Bell o Maxim Vengerov. Nonostante l’evidente difficoltà di teatri in alcune parti del mondo ad ospitarla per motivi di sicurezza, si sono raggiunti grandi traguardi sotto il punto di vista umano, come la tournée in Russia nel 1990 durante la quale per la prima volta è stato suonato in teatro l’inno israeliano. Attualmente, l’ IPO è considerata fra le migliori orchestre al mondo, contraddistinta da una sonorità sempre calda paragonabile a quella delle migliori orchestre europee. L’orchestra ha sede stabile a Tel Aviv, nell’auditorium Mann.

… … …

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

All’ Accademia Filarmonica di Verona 2019 András Schiff 8 ottobre

Per Settimane Musicali di Ascona 2019 Pierre-Laurent Aimard