in , , ,

All’ Unione Musicale di Torino Ian Bostridge Saskia Giorgini 1 aprile

Era come se il cielo avesse / baciato in silenzio la terra,
ed essa nello splendore dei fiori / dovesse sognare lui solo…

(dal “Liederkreis” op. 39 “Notte di luna”)

Unione Musicale di Torino, Stagione 2019 – 2020

All’ Unione Musicale di Torino Ian Bostridge Saskia Giorgini 1 aprile. In Stagione per Unione Musicale di Torino il seguente programma con il meraviglioso Ian Bostridge accompagnato dal Pianista Julius Drake:

R. Schumann, Liederkreis op. 39

… … …

J. Brahms
Sechs Lieder op. 85:
n. 1 Sommerabend
n. 2 Mondenschein
Vier Lieder op. 96:
n. 4 Meerfahrt
n. 1 Der Tod, das ist die kühle Nacht

… … …

B. Britten
Winter Words op. 52
Selezione da Folk Songs

QUANDO

Mercoledì 1 Aprile 2020, ore 21.00

DOVE: Conservatorio Giuseppe Verdi
Via Giuseppe Mazzini, 11
10123 Torino (TO)

INTERPRETI:

Tenore, Ian Bostridge

Pianoforte, Saskia Giorgini

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Poltrona numerata al costo di € 35,00

Ingresso al costo di € 20,00

Giovani fino a 21 anni al costo di € 10,00 (in vendita il giorno del concerto presso l’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto dalle ore 20.30)

All’ Unione Musicale di Torino Ian Bostridge Saskia Giorgini 1 aprile

se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi anche all’ Associazione MaNi per informazioni su acquisto e ritiro dei biglietti scrivendo a mara.grisoni@gmail.com o telefonando al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

Ian Bostridge…

Laureato in storia e filosofia a Cambridge e Oxford, Sir Ian Bostridge si dedica con uguale passione al canto e allo studio accademico delle arti magiche fra Sei e Settecento; il suo libro Il naufragio della stregoneria: le arti magiche e le loro trasformazioni, 1650-1750 è stato pubblicato nel 1997 da Oxford University Press. 

Nel 1994 esordisce con Winterreise alla Purcell Room e al Festival di Aldeburgh; nel 1995 il debutto alla Wigmore Hall di Londra, tempio consacrato della musica vocale, segna l’inizio di una straordinaria carriera che lo porta ad esibirsi nelle principali sale da concerto europee. I suoi programmi sono studiati nei dettagli; i brani, legati uno con l’altro, creano un arco musicale e interpretativo che non deve essere interrotto se non alla fine di ognuna delle due parti del concerto.

Il suo repertorio spazia dal periodo barocco (Oratori di Bach, Händel, Haydn) alla musica contemporanea con una particolare predilezione per Benjamin Britten (Bostridge è considerato l’erede ideale di Sir Peter Pears). In campo operistico ha debuttato nel 1994 al Covent Garden nel ruolo di Lysander nel Sogno di una notte di mezza estate.

Ospite dei principali teatri europei interprete di opere quali Il giro di vite e Morte a Venezia di Britten, La sposa venduta, Il Flauto Magico, L’ incoronazione di Poppea, La carriera di un libertino, Orfeo ed Euridice, Il Diario di uno scomparso di Janáček, collabora regolarmente con le principali orchestre e i maggiori festival in tutto il mondo.

Considerato tra i più grandi liederista del momento, ha organizzato rassegne di concerti al Konzerthaus di Vienna, Concertgebouw di Amsterdam (“Charte Blanche” con Thomas Quasthoff), Wigmore Hall e Barbican Centre di Londra, Carnegie Hall di New York (“Perspectives”) e Philharmonie del Lussemburgo. Nel 1999 ha eseguito in prima mondiale un ciclo di Lieder scritto espressamente per lui da Hans Werner Henze.

Collabora stabilmente con Julius Drake da oltre dieci anni.

Per Ian Bostridge però la musica resta semplicemente un hobby da coltivare parallelamente ad altri interessi. È un apprezzato saggista e scrittore e collabora stabilmente con il supplemento letterario del “Financial Times”, con “Opernwelt”, “BBC Music Magazine”, “Opera Now” e “Indipendent”, oltre che con le reti televisive a carattere culturale come “Channel 4”, per la quale nel 1997 ha realizzato un documentario sulla Winterreise.

Nel dicembre 2014 è uscito Schubert’s Winter Journey: Anatomy of an Obsession pubblicato in Italia da Il Saggiatore.

Ha ricevuto le lauree honoris causa dal Corpus Christi College di Oxford, dall’ Università di St Andrews e dal St John’s College di Oxford ed è stato insignito dell’onorificenza di Commander of the Order of the British Empire nel 2004.

In ambito discografico i suoi CD, incisi in esclusiva per Emi, da Schubert a Henze, da Bach a Händel, da Britten a Schumann, hanno vinto tutti i maggiori premi internazionali.

… … …

 
 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al Teatro Carlo Felice per GOG Benedetto Lupo 30 marzo

Alla Filarmonica della Scala Kian Soltani Marc Albrecht 2 marzo