in , ,

Denis Matsuev: “I concerti mi danno energia e mi tengono in forma”

…È vero e ho un mio metro di valutazione personale. Solo se smaltisco un paio di kg, vuol dire che ho suonato bene. Del resto non so proprio come certi pianisti possano lasciare il palcoscenico con la camicia intatta“, Denis Matsuev

Denis Matsuev

Nel 2016 sei stato annunciato come ambasciatore della FIFA World Cup che si svolgerà in Russia nel 2018: come hai reagito dopo aver ottenuto un riconoscimento così importante dalla tua nazione?

Il calcio occupa una grande parte della mia vita, è la mia passione. Per quanto mi riguarda, la mia carriera calcistica non è ancora finita. Gioco ancora a calcio con i miei amici, quando ho un po’ di tempo libero. Fin da bambino sono un fan sfegatato dello FC Spartak-Mosca. Seguo le news calcistiche. È un grande onore, quindi, che il mio paese ospiterà la Coppa del Mondo e che sarò ambasciatore della Russia per la FIFA World Cup del 2018. Prendo parte attiva a diverse attività legate alla Confederation Cup e alla Coppa del Mondo, e vorrei organizzare numerosi concerti ed eventi culturali durante i Mondiali. L’evento più importante per me si terrà il 13 giugno nella Piazza Rossa di Mosca. Questo concerto, infatti, aprirà la Coppa del Mondo FIFA 2018. A proposito di questo evento, ricordo bene il concerto di chiusura della Coppa del Mondo in Italia molti anni fa, quando tre tenori, Domingo, Pavarotti e Carreras, e Zubin Mehta come direttore, si sono esibiti in un nuovo formato per la musica classica, “open-air”. Ha avuto un forte significato simbolico: l’unione di musica e sport. Ricordo ancora la cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici Invernali a Sochi, dove ho eseguito il concerto per pianoforte di Rachmaninoff per un pubblico di svariati milioni di persone in tutto il mondo. E mi piacerebbe iniziare questa Coppa del Mondo con la musica classica, con famosi musicisti e giovani talenti che parteciperanno a questo concerto sulla Piazza Rossa; adesso non dirò i loro nomi per non rovinarvi la sorpresa. Ci saranno trasmissioni dal vivo e lo vedrete da soli, quindi non perdetevelo!

Intervista completa al link: https://amicimusicafirenze.it/intervista-a-denis-matsuev/

denis-matsuev-02-940x440

Definito il “nuovo Horowitz” dal “Times” di Londra, il pianista russo Denis Matsuev è stato proiettato nell’ olimpo del concertismo internazionale dalla vittoria nell’ undicesima edizione del “Čajkovskij” di Mosca nel 1998.

Nato nel 1975, Matsuev è nel pieno di una carriera che lo vede protagonista richiesto in tutto il mondo, ospite nelle maggiori sale: Carnegie Hall e Lincoln Center di New York, Kennedy Center di Washington, Salle Gaveau e Théâtre des Champs Elysées di Parigi, Mozarteum di Salisburgo, Musikhalle di Amburgo, Musikverein di Vienna, Royal Festival Hall di Londra, Great Hall del Conservatorio di Mosca, Great Hall della Filarmonica di San Pietroburgo, Scala di Milano, Suntory Hall di Tokyo. Denis Matsuev collabora regolarmente con orchestrre come New York Philharmonic, Chicago Symphony, Berliner Philharmoniker, London Symphony, London Philharmonic, Gewandhausorchester di Lipsia, Orchestra della Radio Bavarese, National Symphony, Pittsburgh Symphony, WDR Sinfonieorchester di Colonia, BBC Symphony, Philharmonia di Londra, Orchestre National de France, Orchestre de Paris, Orchestre Philharmonique de Radio France, Helsinki Philharmonic, European Chamber Orchestra, Filarmonica di San Pietroburgo, Orchestra del Teatro Mariinskij, Russian National Orchestra.

Negli ultimi anni è stato, tra l’altro, diretto da celebri bacchette quali Lorin Maazel, Valery Gergiev, Zubin Mehta, Mariss Jansons, Yuri Temirkanov, Kurt Masur, Paavo Järvi, Leonard Slatkin, Myung-Whun Chung, Antonio Pappano, Semyon Bychkov, Ivan Fischer, Gianandrea Noseda, Jukka-Pekka Saraste, James Conlon, Vladimir Spivakov, Mikhail Pletnev, Vladimir Fedoseyev e Tugan Sokhiev.

Nel dicembre 2007 la Sony BMG ha pubblicato il disco Unknown Rachmaninoff, accolto positivamente dalla critica che ha lodato l’esecuzione e la creatività del pianista, nel 2009 il cd Denis Matsuev: The Carnegie Hall Concerts e la registrazione del Terzo Concerto per pianoforte e orchestra di Rachmaninoff con Valery Gergiev e l’Orchestra del Teatro Mariinskij.

Negli ultimi anni il pianista russo ha iniziato a collaborare con la “Sergei Rachmaninoff Foundation” e il suo presidente Alexander Rachmaninoff, nipote del compositore. Matsuev è stato poi scelto dalla Fondazione per eseguire e registrare alcuni pezzi sconosciuti del compositore russo, eseguiti sul pianoforte appartenuto al compositore a “Villa Senar”, Lucerna.

Nel 2008 Matsuev è stato nominato Direttore Artistico della Sergei Rachmaninoff Foundation. Matsuev è inoltre Direttore Artistico di tre importanti festival internazionali: Festival di Annecy, “Stars on Baikal” di Irsuk (Siberia) e il Festival “Crescendo”, che presentano una nuova generazione di giovani musicisti russi di grande talento. Inoltre è Presidente della Fondazione “New Names” che sostiene e diffonde l’educazione musicale dei bambini.

Sito Ufficiale: http://matsuev.com/

denis-matsuev

 

Denis Matsuev “Piano Concerto No 1″ by Johannes Brahms (St Petersburg Philharmonic Orchestra – Yuri Temirkanov, conductor):

Denis Matsuev “Piano Concerto No.3″ by S. Rachmaninoff:


Denis Matsuev “Piano Concerto No. 3 in C major, Op. 26 ″ by Sergei Prokofiev (Symphony Orchestra of the Mariinsky Theatre, St Petersburg / Valery Gergiev):

Denis Matsuev “Piano Concerto No. 2 in C minor, Op. 18″ by Sergei Rachmaninoff (From the Sainte-Bernadette Church at Annecy Classic Festival 2013 – Saint-Petersburg Philharmonic Orchestra e Yuri Temirkanov – conductor):

Denis Matsuev Rhapsody in blue (jazz version)″ by Gershwin:


Denis Matsuev “Denis Matsuev improvisation on Happy Birthday”:

… … …  
 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

A Ravenna Riccardo Muti 3 luglio Ravenna Festival per Le Vie dell’ Amicizia

A La Verdi Claus Peter Flor per Gustav Mahler Maggio 2020