in , ,

Itzhak Perlman

“Sapete, talvolta è compito dell’ artista scoprire quanta musica può ancora creare con ciò che gli è rimasto!”. Itzhak Perlman, 18 novembre 1995, Lincoln Center, NY

Pochi minuti dopo aver cominciato a suonare accompagnato dall’ orchestra, una corda del violino si rompe e il musicista, impavido, continua senza fermarsi per cambiare il suo strumento. Alla fine del concerto il pubblico, letteralmente in visibilio, è esploso in un fragoroso applauso per esprimere la totale ammirazione

Itzhak Perlman

Itzhak Perlman è nato a Jaffa il 31 agosto 1945 ed è considerato attualmente uno dei maggiori violinisti viventi.

Inizia a studiare il violino dopo averlo ascoltato, casualmente, per radio. Colpito gravemente all’ età di 4 anni dalla poliomielite – che lo ha privato dell’uso degli arti inferiori – Itzhak Perlman intraprende lo studio del violino nella sua città sotto la guida di Goldgart, esibendosi fin da giovanissimo in Israele in recital e con l’ Orchestra della Radio israeliana. Nel 1958 inizia a studiare all’ Academy of Music di Tel Aviv. Successivamente, su consiglio di Stern, emigra negli Stati Uniti dove studia alla Juilliard School di New York sotto la guida di Ivan Galamian e Dorothy DeLai. Nel 1959 suona il primo concerto, per l’ Ed Sullivan Show, nella TV di New York.

Esordisce alla Carnegie Hall nel 1963 alla sola età di 18 anni.

Trai suoi più importanti concerti in Europa: a Salisburgo esegue nel 1972 un concerto con il pianista Joseph Kalichstein ed il Concerto per violino e orchestra n. 4 (Mozart) con i Wiener Philharmoniker diretto da Claudio Abbado; nel 1975 il Concerto per violino e orchestra op. 64 (Mendelssohn) con la Israel Philharmonic Orchestra diretto da Zubin Mehta.

Al Grand Théâtre di Ginevra nel 1982 e nel 1987 è in recital con Bruno Canino e nel 1988 con Samuel Sanders.

Accompagnato dall’ Orchestra Filarmonica Israeliana Itzhak Perlman nel 1987 si esibisce a Varsavia e Budapest così come in tutto l’ est Europa, a Mosca e a Leningrado nella primavera del 1990 mentre nel 1994 si esibisce in Cina ed India.

In Italia, al Teatro alla Scala di Milano: nel 1977 esegue il Concerto per violino e orchestra (Beethoven) diretto da Zubin Mehta e nel 1994 è in concerto in trio con Vladimir Ashkenazy e Lynn Harrel.

Nel 1993 esegue il Concerto per violino e orchestra (Berg) all’Hill Auditorium di Ann Arbor nel Michigan ed alla Carnegie Hall di Manhattan per il Metropolitan Opera House diretto da James Levine.

Itzhak Perlman_3

Itzhak Perlman nella sua lunga carriera ha collaborato con i musicisti più importanti del mondo: Daniel Barenboim, Yo-Yo Ma, Zubin Mehta, Isaac Stern, James Levine, Oscar Peterson, Pinchas Zukerman, Eugene Ormandy, Vladimir Ashkenazy, André Previn, e Martha Argerich. Ha poi suonato con le più importanti orchestre: Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Philadelphia Orchestra, New York Philharmonic e Israel Philharmonic Orchestra.

Partecipa a molte trasmissioni americane e viene chiamato più volte a suonare alla Casa Bianca.

Tra i vari riconoscimenti ricordiamo:

– la Leventritt Competition, vinta nel 1964; ottiene poi cinque Grammy per la migliore interpretazione di musica da camera, per la migliore esecuzione solistica con orchestra, per il miglior album.

la “Medal of Liberty” (1986) dal presidente americano Reagan

la “National Medal of Arts” (2000) dal presidente americano Clinton

la “Kennedy Center Honors” (2003)

Il Grammy Award alla carriera (2008)

Per quel che riguarda la sua discografia possiamo dire che Itzhak Perlman ha inciso tutto, composizioni dal barocco ad oggi. Particolarmente apprezzata è la sua registrazione delle sei sonate e partite per violino solo di Bach, i capricci di Paganini, i concerti di Beethoven, Čajkovskij, Brahms, Mendelssohn, le sonate di Mozart per violino e pianoforte, le sonate di Beethoven per violino e pianoforte.

ECCO L’ ELENCO DELLE INCISIONI DISCOGRAFICHE…

Bach, Sonatas & Partitas – Itzhak Perlman, 1988 EMI

Bach, Violin Concertos – Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra/Israel Philharmonic Orchestra/Itzhak Perlman, 2003 EMI

Bach: Arias for Soprano and Violin – Itzhak Perlman/John Nelson/Kathleen Battle/Orchestra Of St Luke’s, 1991 Deutsche Grammophon

Bartók/Shostakovich/Prokofiev: Works for Two Violins – Itzhak Perlman/Pinchas Zukerman, 1996 EMI

Beethoven: Son. vl. e pf. n. 5, 9 – Perlman/Ashkenazy, 1973/1974 Decca – Grammy Award for Best Chamber Music Performance 1979

Beethoven: The Complete Violin Sonatas – Itzhak Perlman/Vladimir Ashkenazy, 1977 Decca

Beethoven: Violin Concerto in D major, Op. 61 – Itzhak Perlman, 1981 EMI

Beethoven: Piano Trios – Perlman/Harrell/Ashkenazy, EMI – Grammy Award for Best Chamber Music Performance 1988

Berg Stravinsky: Violin Concertos/Violinkonzerte – Perlman/Boston Symphony Orchestra/Ozawa, Deutsche Grammophon – Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1981

Berg Ravel Stravinsky: Conc. vl./Tzigane/Conc. vl. – Perlman/Ozawa/Mehta, Deutsche Grammophon

Bernstein: Serenade – Barber: Violin Concerto – Foss: Three American Pieces – Itzhak Perlman/Boston Symphony Orchestra/Seiji Ozawa, EMI

Brahms Franck: Trio corno/Son. vl. – Tuckwell/Perlman/Ashkenazy, 1968 Decca

Brahms: Double Concerto – Perlman/Rostropovich/Haitink/Concertgebouw Orchestra, 1980 Angel Records – Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1981

Brahms: The 3 Violin Sonatas – Barenboim/Perlman, SONY BMG – Grammy Award for Best Chamber Music Performance 1991

Brahms: Violin Concerto In D, Op.77 – Perlman/Chicago Symphony Orchestra/Giulini, 1977 His Master’s Voice/EMI – Grammy Award al miglior album di musica classica 1979

Chausson: Concerto in D Major for Violin, Piano and String Quartet, Op. 21 – Jorge Bolet/Juilliard String Quartet/Itzhak Perlman, 1983 SONY BMG/CBS

Debussy: Violin Sonata, Cello Sonata – Ravel: Piano Trio – Itzhak Perlman/Lynn Harrell/Vladimir Ashkenazy, 1995 Decca

Dvorák: Violin Concerto – Romance – Daniel Barenboim/Itzhak Perlman/London Philharmonic Orchestra, 1975 EMI

Elgar: Violin Concerto – Violinkonzert – Perlman/Chicago Symphony Orchestra/Barenboim, 1982 Deutsche Grammophon – Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1983

Khachaturian: Violin Concerto & Meditation – Israel Philharmonic Orchestra/Itzhak Perlman/Zubin Mehta, EMI

Korngold & Goldmark: Violin Concertos – Itzhak Perlman/André Previn/Pittsburgh Symphony Orchestra, EMI

Lalo: Symphony espagnole – Saint-Saëns: Violin Concerto No. 3 – Daniel Barenboim/Itzhak Perlman/Orchestre de Paris, 1981 Deutsche Grammophon

Mendelssohn: Piano Trios, Op. 49 & Op. 66 – Emanuel Ax/Yo-Yo Ma/Itzhak Perlman, 2010 Sony

Mendelssohn & Bruch: – Violin Concertos – Itzhak Perlman/Bernard Haitink, 1984 EMI

Mozart: Conc. vl. n. 1, 5/Adagio K.261/Rondò n. 1-2 – Perlman/Levine/WPO, 1982/1985 Deutsche Grammophon

Mozart: Violin Concertos Nos 2 & 4 – Perlman/Levine/Vienna Philharmonic Orchestra, Deutsche Grammophon – Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1988

Mozart: Son. vl. e pf. compl. – Perlman/Barenboim, Deutsche Grammophon

Mozart: Son. vl. e pf. K.376, 377/Var. – Perlman/Barenboim, Deutsche Grammophon

Mozart: Sinfonia concertante, K. 364 – Israel Philharmonic Orchestra/Itzhak Perlman/Pinchas Zukerman/Zubin Mehta, 1985 Deutsche Grammophon

Paganini: 24 Caprices – Itzhak Perlman, EMI

Paganini & Giuliani: Duos for Violin and Guitar – Itzhak Perlman/John Williams, 1976 SONY BMG/CBS

Prokofiev: Violin Concertos Nos. 1 & 2 – Sonata for 2 Violins – Itzhak Perlman/BBC Symphony Orchestra/Gennadi Rozhdestvensky, EMI

Saint-Saëns Wieniawski: Conc. vl. n. 3/Conc. vl. n. 2 – Perlman/Barenboim/Orch. Paris, Deutsche Grammophon

Saint-Saëns: Introduction & Rondo capriccioso; Havanaise – Sarasate: Carmen Fantasy – Chausson: Poème – Ravel: Tzigane – Itzhak Perlman/New York Philharmonic/Zubin Mehta, 2012 Deutsche Grammophon

Shostakovich Glazunov: Violin Concertos – Perlman/Israel Philharmonic Orchestra/Mehta, EMI – Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1991

Tchaikovsky: Piano Trio – Itzhak Perlman/Lynn Harrell/Vladimir Ashkenazy, EMI

Tchaikovsky & Shostakovich: Violin Concertos – Ilya Gringolts/Israel Philharmonic Orchestra/Itzhak Perlman, 2002 Deutsche Grammophon

Tchaikovsky & Sibelius: Violin Concertos – Itzhak Perlman/Boston Symphony Orchestra/Erich Leinsdorf, RCA/BMG

Vivaldi: Quattro stagioni – Perlman/Stern/Mintz/Mehta, Deutsche Grammophon

Vivaldi: The Four Seasons – Perlman/London Philharmonic Orchestra, 1976 Angel Records/EMI – Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1978

Perlman: Virtuoso favourites (Sarasate/Chausson/Saint-Saëns/Ravel) – Mehta/NYPO, 1986 Deutsche Grammophon

Perlman: The Original Jacket Collection – Itzhak Perlman/Erich Leinsdorf/André Previn/Juilliard String Quartet/Pittsburgh Symphony Orchestra/Isaac Stern/London Symphony Orchestra/Boston Pops Orchestra/Vladimir Ashkenazy/Jorge Bolet/Boston Symphony Orchestra/New York Philharmonic/Daniel Barenboim/Harold Hagopian/Lynn Harrell/Zubin Mehta/Pinchas Zukerman/John Williams, 1966/1969 Sony BMG

Perlman Zukerman: Play Music For Two Violins (Moszkowski: Suite For Two Violins/Shostakovich: Duets/Prokofiev: Sonata for Two Violins) – 1980 Angel/EMI – Grammy Award for Best Chamber Music Performance 1981

Stern: 60th Anniversary Celebration – Stern/Perlman/New York Philharmonic/Zukerman/Mehta, 1981 CBS/SONY BMG – Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1982

Tchaikovsky: Piano Trio – Perlman/Harrell/Ashkenazy, EMI – Grammy Award for Best Chamber Music Performance 1982

The American Album: Bernstein Barber Foss – Boston Symphony Orchestra/Perlman/Ozawa, 1995 EMI – Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1996

The Spanish Album: Perlman – EMI – Grammy Award for Best Instrumental Soloist Performance (without orchestra) 1981

Memoirs of a Geisha (colonna sonora)/Memorie di una geisha (film), con Yo-Yo Ma (diretta e composta da John Williams), 2005 SONY BMG

Cinema Serenade – Itzhak Perlman/John Williams/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1997 SONY BMG

Cinema Serenade II – “The Golden Age” – Boston Pops Orchestra/Itzhak Perlman/John Williams, 1999 SONY BMG

Hero (Music from the Original Soundtrack)/Hero (film 2002) – Itzhak Perlman/Kodo/Tan Dun, 2002 SONY BMG

Side By Side – Itzhak Perlman & Oscar Peterson, 1994 Telarc

Klezmer 2 – Live in the Fiddler’ s House – Itzhak Perlman, 1996 EMI

Joplin: The Easy Winners & Other Rag-Time Music – Previn: A Different Kind of Blues – Itzhak Perlman, 2009 EMI

Domingo and Perlman – Together – Itzhak Perlman/New York Studio Orchestra/Plácido Domingo/Jonathan Tunick, 1991 EMI

Itzhak Perlman_1

Nonostante eccella nel repertorio romantico ha dedicato un disco anche alle musiche di John Williams per il famoso film di Steven Spielberg, Schindler’ s List (colonna sonora) che gli valse un Oscar alla migliore colonna sonora nel 1994 e, più recentemente, è stato il violinista solista per il film Memorie di una geisha insieme al violoncellista Yo-Yo Ma.

Perlman ha anche realizzato diversi dischi jazz insieme a giganti del genere come i pianisti Oscar Peterson e André Previn. Uno degli album incisi con Previn è dedicato alle composizioni ragtime di Scott Joplin.

Nel 1999 partecipa al film Fantasia 2000 mostrando anche al pubblico del grande schermo la sua naturalezza, la sua simpatia personale, la sua spontaneità, la sua umanità e la sua gioia nel fare Musica. Il pubblico dei Teatri e delle Sale da Concerto da sempre riconosce in questo grande musicista le qualità indicate.

Itzhak Perlman suona lo Stradivari Soil del 1714, già appartenuto a Yehudi Menuhin. Intorno al 1984 ha impiegato il Bergonzi Kreisler. Suona anche il Guarneri del Gesu “Sauret”(1743).

A causa di problemi fisici negli ultimi anni si è dedicato alla direzione d’ orchestra, per questo è stato più volte chiamato a dirigere la Detroit Symphony Orchestra.

PER CONOSCERE MEGLIO IL MERAVIGLIOSO ITZHAK PERLMAN ECCO QUALCHE VIDEO…

ASCOLTA QUI Itzhak Perlman“Violin Concerto in D major, Op. 61” by Ludwig van Beethoven:

ASCOLTA QUI Itzhak Perlman“Partita N. 2, BWV 1004” by J. S. Bach:

ASCOLTA QUI Itzhak Perlman“Violin Concerto in D major, Op. 35” by P. I. Tchaikovsky:

ASCOLTA QUI Itzhak Perlman“Violin Concerto in D Minor” by J. Sibelius (recorded in 1966):

ASCOLTA QUI Itzhak Perlman“Zigeunerweisen” by P. Sarasate:

ASCOLTA QUI Itzhak Perlman“Schindler’s List” by John Williams:

ASCOLTA QUI Itzhak Perlman“Scent of a woman’s Tango”:

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

5 Comments

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ettore Bastianini, il grande baritono senese: vita e curiosità