in , , ,

Per Amici della Musica di Firenze Piotr Anderszewski 2 novembre

I prodigi della fantasia del suono di questo grande artista, nel quale la spregiudicata modernità convive con memori sottigliezze romantiche” (Mario Messinis)

Piotr Anderszewski

Amici della Musica di Firenze, Stagione 2019 – 2020

 

Per Amici della Musica di Firenze Piotr Anderszewski 2 novembre. “I prodigi della fantasia del suono di questo grande artista, nel quale la spregiudicata modernità convive con memori sottigliezze romantiche“. Il meraviglioso pianista Piotr Anderszewski proporrà al pubblico dell’ Unione Musicale di Torino il seguente programma:

 

Johann Sebastian Bach, Preludi e Fughe da Das wohltemperierte Klavier, Libro II:

do maggiore BWV 870
la bemolle maggiore BWV 886
re diesis minore BWV 877
si maggiore BWV 892
mi bemolle maggiore BWV 876
sol diesis minore BWV 887

… … …

Robert Schumann, Sieben Klavierstücke in Fughettenform op. 126

… … …

Ludwig van Beethoven, Sonata in la bemolle maggiore op. 110

 

QUANDO

Sabato 2 Novembre 2019, ore 16.00

 

DOVE: Teatro Della Pergola
Via della Pergola, 12/32

50121 Firenze (FI)

 

INTERPRETI:

Pianista, Piotr Anderszewski

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Poltrona, Posto palco I ordine e primo settore del Saloncino al costo di € 28,00; ridotto al costo di € 24,00

Posto di palco centrale, II e III ordine e secondo settore del Saloncino al costo di € 23,00; ridotto al costo di € 20,00

Galleria (solo per sala grande) al costo di € 17,00; ridotto al costo di € 15,00

Studenti di conservatorio e scuole di musica (under 30), gruppi scolastici al costo di € 5,00

Studenti di altre scuole e università al costo di € 10,00

 

Per Amici della Musica di Firenze Piotr Anderszewski 2 novembre

 

se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e ritiro dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Piotr Anderszewski…

«…la rara sensibilità per le mezzetinte, la pulitezza espressiva e la tecnica sofisticata di questo interprete…» (Angelo Foletto)

 

Piotr Anderszewski viene considerato all’ unanimità uno dei più interessanti pianisti della sua generazione ed è invitato regolarmene a suonare nelle più importanti sale da concerto e con le maggiori orchestre.

Nelle ultime stagioni ha dato récitals , con grande successo, al Barbican Centre e alla Royal Festival Hall di Londra, alla Wiener Konzerthaus, alla Carnegie Hall e nella Sala da concerti del Mariinsky di San Pietroburgo. Ha suonato con i Berliner Philharmoniker, con le Orchestre Sinfoniche di Chicago e Londra, con la Philadelphia Orchestra e con la Royal Concertgebouw Orkest. Ha inoltre fatto numerosi concerti dirigendo dal pianoforte: con la Scottish Chamber Orchestra, la Sinfonia Varsovia e la Deutsche Kammerphilharmonie di Brema.

Dal 2000 è artista esclusivo della Warner Classics/Erato (ex Virgin Classics). Il primo disco inciso per questa casa discografica sono state le Variazioni Diabelli di Beethoven, incisione che ha vinto numerosi premi discografici internazionali fra cui lo Choc de la Musique e l’ECHO KLASSIK Prize. Le affinità con la musica del suo compatriota Szymanowski sono testimoniate da una acclamatissima incisione delle composizioni per pianoforte solo, CD che è stato premiato con il Gramophone Award nel 2006. Il CD dedicato a Schumann è stato premiato con l’ECHO KLASSIK nel 2011 e due BBC Music Magazine Award nel 2012, incluso il Premio “Disco dell’anno. L’ultimo CD pubblicato, Suites inglesi di Bach nr 1, 3 e 5 ha vinto il Gramophone e l’ECHO Awards 2015.

Universalmente riconosciuto per l’intensità e originalità delle sue interpretazioni, nel corso della carriera ha ricevuto numerosi premi internazionali, fra cui il prestigioso Gilmore Prize, assegnato ogni quattro anni ad un pianista di talento straordinario.

E’ stato protagonista di due premiatissimi documentari del regista Bruno Monsaingeon per ARTE (Piotr Anderszewski plays the Diabelli Variations, 2001 e Piotr Anderszewski, Voyageur in tranquille, 2008) quest’ultimo indaga sulle radici polacco-ungheresi di Anderszewski e sul suo pensiero musicale.

Fra i principali impegni della stagione 2016/17 i concerti con la Chamber Orchestra of Europe, la Staatskapelle di Berlino e la Camerata Salzburg. Suonerà in récital alla Carnegie Hall, alla Tonhalle di Zurigo, al Teatro degli Champs Elysées a Parigi. Nella primavera 2017 farà una tournée europea con il violinista Nikolaj Znaider

Sito ufficiale: http://www.anderszewski.net/

piotr-anderszewski-piano

 

“Piotr Anderszewski (Karol Szymanowski – Masques, Op. 34):

“Piotr Anderszewski (J. S. Bach – Partita No. 2 in C minor, BWV 826):


“Piotr Anderszewski (Piano Concerto no. 17 in G major K. 453 (Mozart)):

“Piotr Anderszewski (Robert Schumann – Humoreske, Op. 20):

“Piotr Anderszewski (J. S. Bach – Partita No. 1 in B-flat Major, BWV 825):

… … …

 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

A Musikàmera Venezia Enrico Dindo Pietro De Maria novembre 2019

Al Teatro Carlo Felice per GOG il Quartetto di Cremona Anna Geniushene 23 settembre