in , , ,

Per Arena 2021 Requiem di Verdi, il 18 luglio con Speranza Scappucci

Giovanni Boldini , " Ritratto di Giuseppe Verdi ", 1886Olio su tela, 118x96 cm. Milano, Casa di riposo per musicisti. Una delle opere esposte alla mostra " Pittura Italiana del XIX secolo. Dal Neoclassicismo al Simbolismo ", da domenica fino al 22 gennaio 2012, a palazzo dell' Ermitage di San Pietroburgo, che illustrano gli stili di un secolo della storia dell'arte italiana e i suoi protagonisti. ANSA / UFFICIO STAMPA / ONLY EDITORIAL USE

“Io pure vorrei dimostrare quanto affetto e venerazione ho portato e porto a quel grande che non è più e che Milano ha tanto degnamente onorato…” (3 giugno 1873, Verdi in una lettera a Ricordi)

Per Arena 2021 Requiem di Verdi, il 18 luglio con Speranza Scappucci

 

Arena di Verona, Stagione 2020

Per Arena 2021 Requiem di Verdi, il 18 luglio con Speranza Scappucci. Una serata speciale in cartellone, un evento imperdibile con protagonista il celebre Direttore Speranza Scappucci. Alla direzione del Coro e dell’ Orchestra dell’ Arena di Verona, e di quattro solisti d’ eccezione, per un programma interamente dedicato a Giuseppe Verdi: 

 

Giuseppe Verdi, Messa da requiem per soli, coro e orchestra

QUANDO

Domenica 18 Luglio 2021, ore 21.30

DOVE: Arena di Verona
Piazza Bra, 1
37121 Verona (VR)

INTERPRETI:

Direttore d’orchestra, Speranza Scappucci

Coro e Orchestra dell’ Arena di Verona

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

POLTRONISSIMA PLATINUM al costo di € 300,00
POLTRONISSIMA GOLD al costo di € 240,00
POLTRONISSIMA al costo di € 205,00
POLTRONA al costo di € 155,00; Ridotto Over 65 al costo di € 132,00; Ridotto Under 30 al costo di € 132,00
1 settore VERDI al costo di € 132,00
2 settore PUCCINI al costo di € 105,50; Ridotto Over 65 al costo di € 94,50; Ridotto Under 30 al costo di € 94,50
3 settore ROSSINI al costo di € 79,00; Ridotto Over 65 al costo di € 71,00; Ridotto Under 30 al costo di € 71,00
4 settore GRADINATA NUMERATA al costo di € 66,00; Ridotto Over 65 al costo di € 59,00; Ridotto Under 30 al costo di € 59,00
5 settore GRADINATA NUMERATA al costo di € 47,50; Ridotto Over 65 al costo di € 43,00; Ridotto Under 30 al costo di € 43,00
NON NUMERATI dal € 29,50; Ridotto Over 65 al costo di € 25,50; Ridotto Under 30 al costo di € 25,50

Per Arena 2021 Requiem di Verdi, il 18 luglio con Speranza Scappucci

se non sapete come fare, e se volete, potete rivolgervi anche all’ Associazione MaNi per informazioni su acquisto e ritiro dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

…Vorrei mettere in musica una Messa da morto da eseguirsi l’anno venturo per l’anniversario della sua morte. La Messa avrebbe proporzioni piuttosto vaste, ed oltre ad una grande orchestra ed un grande coro, ci vorrebbero anche (ora non potrei precisarli) quattro o cinque cantanti principali

Verdi_1

La Messa di Requiem è una composizione sacra di Giuseppe Verdi del 1874 per coro, voci soliste ed orchestra ed è dedicata ad Alessandro Manzoni.

Dopo il successo di Aida, Verdi si ritira per un lungo periodo dal teatro d’ opera; non smette tuttavia di comporre e il lavoro più importante di questo periodo è appunto la Messa di Requiem.

In realtà il Maestro di Busseto pensava da tempo ad una composizione di questo tipo anche se restio a scrivere composizioni celebrative. Verdi aveva composto un solo altro Requiem, quello per Gioacchino Rossini, morto nel 1868; nel 1869 aveva organizzato una messa di requiem a più mani per la morte del Maestro pesarese (Messa per Rossini). Il “Libera me Domine” della messa del 1874 fu composto in quell’ occasione.

Verdi rimase molto impressionato dalla morte del compatriota Alessandro Manzoni, avvenuta il 22 maggio 1873. Il compositore ammirava molto il Manzoni, che conobbe personalmente quando lo scrittore era già anziano. Fin da giovane il musicista leggeva con passione i Promessi Sposi, giudicandolo il più gran libro della sua epoca. Inoltre Manzoni, come Verdi, si era impegnato per l’ unità d’ Italia avvenuta pochi anni prima, e condivideva dunque con lui i valori tipici del Risorgimento, di giustizia e libertà.

Verdi però non partecipò alle esequie celebrate con grande pompa il 29 maggio. Nello stesso giorno scrisse alla Maffei un biglietto: «Ai funerali io non era presente, ma pochi saranno stati in questa mattina più tristi e commossi di quello che era io, benché lontano. Ora tutto è finito! E con Lui finisce la più pura, la più santa, la più alta delle glorie nostre. Molti giornali ho letto. Nissuno ne pala come si dovrebbe. Molte parole ma non profondamente sentite. Non mancano però i morsi. Persino a Lui!… Oh la brutta razza che siamo!».

La sua morte gli fornì dunque l’ occasione per realizzare il vecchio progetto, questa volta componendo l’ intera messa.

La composizione del Requiem per Alessandro Manzoni iniziò nel 1873, anno in cui Verdi ritornò in possesso della sua partitura originale per il Libera me, Domine, composto ben 5 anni prima per la Messa di Rossini e mai eseguito.

Dopo l’ autorizzazione dell’ allora sindaco Giulio Bellinzaghi, il Requiem, che Verdi offrì alla città di Milano, fu eseguito in occasione del primo anniversario della morte di Manzoni, il 22 maggio 1874, nella Chiesa di San Marco sempre a Milano. Fu diretto dallo stesso Verdi ed i quattro solisti furono Teresa Stolz (soprano), Maria Waldmann (mezzosoprano), Giuseppe Capponi (tenore) e Ormondo Maini (basso). Il successo fu enorme e la fama della composizione superò presto i confini nazionali.

Nel 1875 Verdi operò una revisione al Liber scriptus, sostituendo il fugato del coro con un’ aria per mezzosoprano.

Il manoscritto autografo è conservato presso il Museo Teatrale alla Scala di Milano.

Suddivisione

  • Requiem et Kyrie (quartetto solista, coro)
  • Dies Irae
Dies irae (coro)
Tuba Mirum (basso e coro)
Mors stupebit (basso e coro)
Liber Scriptus, (mezzosoprano, coro)
Quid sum miser (soprano, mezzosoprano, tenore)
Rex tremendae (solisti, coro)
Recordare (soprano, mezzosoprano)
Ingemisco (tenore)
Confutatis (basso, coro)
Lacrymosa (solisti, coro)
  • Offertorium (solisti)
  • Sanctus (a doppio coro)
  • Agnus Dei (soprano, mezzosoprano, coro)
  • Lux Aeterna (mezzosoprano, tenore, basso)
  • Libera Me (soprano, coro)

 

ASCOLTA QUI “Messa da Requiem” by G. Verdi (Herva Nelli: soprano; Fedora Barbieri: mezzo soprano; Giuseppe di Stefano: tenor; Cesare Siepi: bass-Robert Shaw Chorale-Robert Shaw: director – NBC Symphony Orchestra – Arturo Toscanini: conductor – Live Carnegie Hall – 1951):


ASCOLTA QUI “Messa da Requiem” by G. Verdi (Anna Tomowa-Sintow, Sopran; Agnes Baltsa, Mezzosopran; José Carreras, Tenor; José van Dam, Bass-Bariton; Konzertvereinigung Wiener Staatsopernchor, Chor der Nationaloper Sofia e Wiener Philharmoniker diretti da Herbert von Karajan, 1984):

ASCOLTA QUI “Messa da Requiem” by G. Verdi (Michèle Crider, soprano; Markella Hatziano, mezzo-soprano; Gabriel Sadé, tenor; Robert Lloyd, bass – London Symphony Chorus, London Symphony Orcherstra e Richard Hickox):

ASCOLTA QUI “Messa da Requiem” by G. Verdi (Zadek, Klose, Roswaenge, Christoff – Wiener Singverein, Wiener Philharmoniker e Herbert von Karajan – Recorded live at Salzburg Festival, 14 August, 1949):

ASCOLTA QUI “Messa da Requiem” by G. Verdi (Philharmonia Chorus & Orchestra (Carlo Maria GIULINI) con Elisabeth SCHWARZKOPF (soprano), Christa LUDWIG (mezzo-soprano), Nicolai GEDDA (Tenor), Nicolai GHIAUROV (Bass)):


ASCOLTA QUI “Messa da Requiem” by G. Verdi (Semyon Bychkov con la BBC Symphony Orchestra, BBC Symphony Chorus, BBC National Chorus of Wales, London Philharmonic Choir, Marina Poplavskaya (soprano), Mariana Pentcheva (mezzo-soprano), Joseph Calleja (tenor) and Ferruccio Furlanetto (bass) playing the great Requiem of Giuseppe Verdi, at BBC Proms 2011):

ASCOLTA QUI “Messa da Requiem” by G. Verdi (Ildar Abdrazakov, Liudmyla Monastyrska, Christian Thielemann, Anita Rachvelishvili, Jonas Kaufmann – 31.3.2015):

ASCOLTA QUI “Messa da Requiem” by G. Verdi (WDR Sinfonieorchester Köln – Kölner Philharmonie diretti da Semyon Bychkov):

… … …

Per Arena 2021 Requiem di Verdi, il 18 luglio con Speranza Scappucci

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Teatro San Carlo 2021 LA TRAVIATA di Verdi, dal 11 al 27 giugno

Teatro San Carlo 2021 CARMEN di Bizet, dal 20 al 26 giugno