in , , ,

Per Stresa Festival 2018 Natalie Dessay con Pictures of America

Pictures of America
Con proiezione delle opere di Edward Hopper
Uno sguardo all’ America del Novecento

Stresa Festival 2018

 

Una serata all’ insegna dell’arte americana che prevede l’esecuzione di una composizione di Graciane Finzi sulle opere di Edward Hopper e una carrellata di songs d’autori celebri che spaziano da Duke Ellington a Leonard Bernstein. Protagonista lo straordinario soprano Nathalie Dessay, star internazionale, accompagnata dalla Paris Mozart Orchestra diretta da Claire Gibault.

 

G. FINZI, Scénographies d’Edward Hopper pour récitant et orchestre

… … …

S. BARBER, Adagio pour cordes opus 11

… … …

L. BERNSTEIN, Something’s coming – West Side Story

… … …

F. SINATRA / J. WOLF / J. HERRON, I’m a fool to want you

… … …

L. BERNSTEIN, I feel pretty – West Side Story

… … …

M. FISCHER / J. SEGAL, I keep going back to Joe’s

… … …

D. ELLINGTON, In my solitude

… … …

H. ELLIS / J. FRIGO / L. CARTER, Detour ahead

… … …

B. LANE / A.J. LERNER, On a Clear Day

… … …

I. BERLIN, There’s no business like show business

… … …

T. MONK, Round Midnight

 

QUANDO:

Domenica 26 agosto 2018, ore 20.00

 

DOVE: Palazzo dei Congressi
Piazzale Europa, 3
28838 Stresa (VB)

 

INTERPRETI:

Natalie Dessay, soprano

Claire Gibault, direttore

Paris Mozart Orchestra

 

QUALCHE INFORMAZIONE SUI BIGLIETTI:

Settore P Intero al costo di € 41,50; UNDER 26 al costo di € 11,50

Settore A Intero al costo di € 41,50; UNDER 26 al costo di € 11,50

Settore B Intero al costo di € 31,50; UNDER 26 al costo di € 11,50

Balconata intero al costo di € 21,50; UNDER 26 al costo di € 11,50

 

Stresa Festival 2018 Natalie Dessay

 

se non sapete come fare e se volete, potete rivolgervi all’ Associazione Ma.Ni. per acquisto e ritiro dei biglietti. Potete scrivere a mara.grisoni@gmail.com o telefonare al numero +39 327 – 79.68.987.

… … …

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA…

 

Natalie Dessay…

Famosa per il suo impegno scenico e il suo talento di attrice, nella prima parte della sua carriera Natalie Dessay si è cimentata in ruoli da soprano leggero, grazie alla facilità nel registro sopracuto (raggiungeva il La della quinta ottava), ma oggi estende il suo repertorio a ruoli più drammatici.

Natalie Dessay, nata a Lione il 19 aprile 1965, ha cominciato come attrice. Ha studiato al conservatorio di Bordeaux e dopo è diventata membro del coro del théâtre du Capitole di Tolosa. Il suo primo ruolo come solista è stato Barbarina nelle nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart a Marsiglia nel maggio 1989.

Nel settembre 1990 canta in concerto arie di Mozart al Teatro alla Scala di Milano con Eva Mei diretta da Daniele Gatti.

Al Grand Théâtre di Ginevra nel dicembre 1991 è Adèle in Die Fledermaus.

Nel 1992 Natalie Dessay ha interpretato per la prima volta Olympia ne I racconti di Hoffmann di Offenbach con José van Dam nel suo debutto all’Opéra Bastille per l’Opéra national de Paris.

Nel 1993 ha raggiunto il Wiener Staatsoper per un anno debuttando con Blondchen in Il ratto dal serraglio. Sempre a Vienna nello stesso anno è una cantante italiana in Capriccio, Olympia in Les Contes d’Hoffmann che interpreterà in 22 occasioni fino al 2000 e Überraschungsgast bei Orlofsky in Die Fledermaus. Ancora a Vienna nel 1994 è Zerbinetta in Ariadne auf Naxos e Sophie in Il cavaliere della rosa, nel 1996 è Die Fiakermilli in Arabella (opera) ed Aminta in La donna silenziosa, nel 2000 la Regina della notte ne Il flauto magico, nel 2002 Amina ne La sonnambula, nel 2007 Marie ne La figlia del reggimento e nel 2011 Violetta Valéry ne La traviata.

In luglio 1994 ha cantata la sua prima regina della Notte durante il festivale di Aix-en-Provence. Ha dichiarato molte volte che non le piaceva questo ruolo perché era troppo breve e privo d’interesse, anche se l’ha interpretato in 6 produzioni diverse tra le quali all’Opéra national de Paris nel 1999. Poi ha continuato con nuovi ruoli di soprano leggero coloratura come Morgana in Alcina (opera) nello stesso anno sempre all’Opéra National de Paris, Hébé in Les Indes galantes, Eurydice, Ophélie in Hamlet (opera) nel suo debutto al Royal Opera House di Londra nel 2003, Amina, Zerbinetta in Ariadne auf Naxos a Bilbao nel 1999 ed a Parigi nel 2003…, ma nell’inizio del 2000, ha subito i suoi primi problemi vocali.

Dopo alcune operazioni ma anche una maturazione vocale, a più di 40 anni, ha abbandonato le note sopracute per quelle più liriche che lei considera come più interessanti: Lucia di Lammermoor a Parigi nel 2006 ed al San Francisco Opera nel 2008, Marie ne La figlia del reggimento nel 2007 al Royal Opera House, Musetta ne La bohème a Parigi nel 2009, Amina ne La sonnambula a Parigi nel 2010, Cleopatra in Giulio Cesare (Haendel) a Parigi nel 2011, Juliette, Manon a Parigi nel 2012, Mélisande nel 2005 alla Scottish Opera e Pamina.

Natalie Dessay canta sempre più spesso negli Stati Uniti d’America, e particolarmente a New York dove ha debuttato con Fiakermilli in Arabella con Kiri Te Kanawa diretta da Christian Thielemann al Metropolitan Opera House nel 1994 ed ha un appartamento. Sempre al Met nel 1997 è Zerbinetta in Ariadne auf Naxos, nel 1998 Olympia in Les Contes d’Hoffmann, nel 2005 Juliette in Roméo et Juliette, nel 2007 Lucia di Lammermoor, nel 2008 Marie ne La Fille du Régiment, nel 2009 Amina ne La sonnambula, nel 2011 canta in concerto alla Carnegie Hall con la MET Orchestra, nel 2012 è Violetta ne La traviata e nel 2013 Cleopatra in Giulio Cesare. Fino ad oggi la Dessay ha cantato in 87 rappresentazioni al Met.

Ancora alla Scala nel 1995 è Olympia nella prima rappresentazione di Les Contes d’Hoffmann con Samuel Ramey diretta da Riccardo Chailly, nel 1998 tiene un recital e nel 2001 Amina nella prima di La sonnambula con Juan Diego Flórez diretta da Maurizio Benini.

All’Opera di Chicago nel 1996, 1998 e 1999 è Morgana in Alcina.

Ancora a Ginevra nel 1996 è Ophélie in Hamlet (opera), nel 1998 tiene un recital, nel 2000 è Konstanze ne Il ratto dal serraglio e nel 2004 è Manon Lescaut in Manon (Massenet). Nel 1998 canta Le temps retrouvé (Vocalise) di Jorge Arriagada nella colonna sonora di Il tempo ritrovato (film).

Nel 2005 canta nella colonna sonora del film Joyeux Noël – Una verità dimenticata dalla storia.

Nel 2012 tiene un recital all’Opéra national de Montpellier Languedoc-Roussillon, all’Opéra de Vichy, all’Opéra municipal di Marsiglia, all’Opéra di Massy ed è Marie ne La Fille du Régiment all’Opéra Bastille.

Nel 2013 è Antonia in Les contes d’Hoffmann al Gran Teatre del Liceu di Barcellona ed Antonia a San Francisco.

Sito Ufficiale: http://www.nataliedessay.fr

 

200 video su Natalie Dessay:


… … …

 

 

Alcune foto inserite sono state scaricate da Internet e ritenute di pubblico dominio in assenza di specifiche indicazioni in merito. Preghiamo quindi, qualora i soggetti o gli Autori (riconosciuti tali) fossero contrari alla pubblicazione, di segnalarlo all’ indirizzo mara.grisoni@gmail.com, provvederemo alla rimozione delle immagini o alla segnalazione dell’ Autore.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al Bologna Festival 2018 Martha Argerich 11 settembre

A Ferrara Musica Seong-Jin Cho Gianandrea Noseda 25 Agosto 2018