in , ,

“Viaggio nella bellezza”, Roberto Bolle

L’ arte tende al sublime, suscita emozioni, genera bellezza: un discorso ininterrotto fra i capolavori del patrimonio italiano e la stella della danza

Roberto Bolle_4

Roberto Bolle è attualmente l’ étoile italiana più nota nel mondo della danza classica; oltre a essere étoile del Teatro alla Scala è principal dancer presso l’ American Ballet Theatre di New York. 

Dopo il successo di pubblico e di critica riscosso al suo esordio al Metropolitan di New York nel 2007, dove ha danzato con Alessandra Ferri per il suo addio alle scene, nel 2009 è stato nominato “Principal” dell’ American Ballet Theatre entrando organicamente nella stagione della Compagnia, onore mai tributato a nessun altro ballerino italiano. Da allora, ogni anno, è tra i protagonisti della stagione dell’ ABT.

Roberto Bolle ha ballato nei teatri più prestigiosi del mondo, portando in scena tutti i ruoli più importanti del repertorio classico, e con le compagnie più prestigiose, come l’American Ballet Theatre, il Balletto dell’ Opéra di Parigi, il Balletto del Bolshoi e del Mariinskij-Kirov, il Royal Ballet. Si è esibito al Golden Jubilee della Regina Elisabetta a Buckingham Palace, mentre nel 2004 ha danzato al cospetto di papa Giovanni Paolo II sul sagrato di Piazza San Pietro.

Dal 1999 è Ambasciatore di buona volontà per l’ Unicef. Nel marzo 2009 è stato nominato Young Global Leader dal World Economic Forum di Davos. Nel 2012 è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’ Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in virtù dei meriti acquisiti verso il Paese in campo culturale. Del 2014 è invece la Medaglia dell’ Unesco, conferitagli a Parigi, per il valore culturale universale della sua opera artistica.

Roberto Bolle è un’ artista in continua ricerca di nuovi stimoli e progetti; si è spinto con successo verso territori sperimentali, collaborando con artisti del calibro di Peter Greenaway e Robert Wilson. Con l’ obiettivo di portare il balletto a un pubblico sempre più vasto, ha presentato il suo “Gala Roberto Bolle and Friends” fuori dai teatri, nelle grandi piazze, nei luoghi più belli d’ Italia, in alcuni casi siti unici al mondo tutelati dall’ Unesco come patrimonio dell’ umanità. In tutti questi eventi è riuscito a ottenere un incredibile seguito di pubblico. Attraverso la danza e la sua visione dell’arte, l’ Étoile scaligera è diventata uno degli ambasciatori della cultura del nostro Paese nel mondo.

A pochi giorni dal suo quarantesimo compleanno Roberto Bolle si (e ci) regala “Viaggio nella Bellezza”, un volume fotografico, edito per Rizzoli, con lavori realizzati da Fabrizio Ferri e Luciano Romano. Il libro raccoglie alcune delle più belle immagini dell’ ètoile realizzate durante i suoi Gala nei luoghi più suggestivi d’ Italia, dal Colosseo alla Valle dei Templi di Agrigento, dall’ Arena di Verona a Piazza del Plebiscito.

Apre il libro un servizio inedito di Fabrizio Ferri che ha immortalato il fisico statuario del ballerino tra le rovine di Pompei, nella cornice di affreschi romani e di muri scrostati. Il viaggio nelle bellezze d’Italia prosegue attraverso le foto di Luciano Romano, da piazza San Marco ad Agrigento alle terme di Caracalla.

Questo “raccoglitore” di documenti fotografici, fortemente voluto dall’ artista, vuole essere uno strumento di riflessione sullo stato della nostra Arte, sull’ eccezionalità del nostro patrimonio culturale e anche sulle condizioni in cui, purtroppo, tutto questo viene da noi lasciato deperire.

Written by mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ettore Bastianini, il grande baritono senese: vita e curiosità

Concerto per pianoforte n 4 di Beethoven: analisi, storia e curiosità